Calcio Eccellenza

Eccellenza: Albinia a Gambassi priva di Lorenzini

Nella foto il tecnico Franco Cameli

ALBINIA. Il dodicesimo atto del campionato di Eccellenza prevede per l’Albinia una sfida non troppo semplice contro il Gambassi.

I rossoblu devono sfruttare la scia del bel successo ottenuto in casa contro l’Urbino Taccola e sono chiamati ad una conferma contro i termali per allontanarsi dalla zona playout. Affrontare lo scontro diretto senza lo squalificato Lorenzini può essere un problema per mister Cameli, ma le intenzioni albiniesi sono necessariamente quelle di non tornare in Maremma a mani vuote.

Confrontando le statistiche delle due squadre l’impressione che se ne ricava è che l’Albinia sia quella più attrezzata visto che ha realizzato 13 reti (contro le 10 del Gambassi) subendone 16 (due in meno rispetto alla rivale).

Il Gambassi nell’ultimo mese ha conquistato la vittoria soltanto battendo 3-2 la Larcianese un paio di settimane fa. Nelle altre uscite è stata notte. Sulla carta sembrerebbe una squadra in difficoltà, se non in crisi, ma l’impegno non può essere sottovalutato da Nieto e compagni anche perché nella rosa dei fiorentini spicca quel Maurizio Mitra che ha sempre avuto un certo feeling con il gol.

Lo snodo, con tutta evidenza, appare cruciale per entrambe le formazioni che non vogliono perdere punti adesso che il freddo inizia a farsi sentire e le partite possono essere facilmente condizionate da terreni di gioco non in condizioni perfette.

Ogni punto ottenuto può rivelarsi prezioso, soprattutto se conquistato a spese di una rivale diretta per l’obiettivo comune. Ora che la battaglia è entrata nel vivo l’esperienza di elementi come Nieto e Sgherri, unita a quella di mister Cameli, potrebbe rivelarsi decisiva per le sorti dell’Albinia.

Giulio De Paola

Aggiungi commento

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *














Loading…