Calcio Prima Categoria

Coppa Toscana: Roselle e Manciano passano il turno

Federico Angelini in azione con la maglia del Batirose: ha già raggiunto quota 14 reti

 

MONTEROTONDO – ROSELLE 1 – 4 

MONTEROTONDO: Bugelli, Lorenzini, Gragnani, Ciaravolo, Lonzi, Flori, Romeo, Raddi, Khouribech, Perciavalle, Monterisi. A disposizione: Fatale. All. Cavaglioni.

ROSELLE: Cipolloni, Montomoli, Minucci, Kudinov, Lupi, Maggio, Cosimi, Saloni, Vento, Angelini, Polla. A disposizione: Borracelli, Pacinotti, Franchi, Gaudio, Gelso. All. De Masi.

ARBITRO: Landucci di Pisa.

RETI: 30’ (rig.) e 15’ st Angelini, 33’ Romeo, 43’ e 20’ st Vento.

Il Roselle sbanca Monterotondo con un eloquente 1-4 e passa il turno nella Coppa Toscana di Prima Categoria.
Formazioni molto rimaneggiate quelle presentatesi in campo sul campo di Monterotondo, con i rossoverdi di casa che addirittura avevano solo il protiere di riserva Fatale in panchina, mentre mister De Masi effettua un corposo turn over in vista degli imminenti  impegni di campionato.
I termali si portano in vantaggio intorno alla mezz’ora del primo tempo con Angelini che, in modo vincente, si incarica della trasformazione di un penalty; i rossoverdi però reagiscono subito, riportando il match in equilibrio con Romeo, abile a battere l’incolpevole Cipolloni. Ma, prima dell’intervallo, il Roselle rimette la freccia: Polla ruba palla a centrocampo e serve una palla con il contagiri a Vento: l’attaccante fredda Bugelli in usita per l’1 a 2 che spiana la strada al Roselle.
Nella ripresa, infatti, il Monterotondo non ha più le forze per reagire, e così il Roselle dilaga con Angelini e Vento che timbrano una doppietta ciascuno: prima è l’ex San Quirico a sfruttare un lancio lungo proveniente da un calcio piazzato in zona difensiva, poi Angelini chiude i giochi con un’azione molto simile alla precedente.
Il Roselle accede così la turno successivo e incontrerà la vincente della sfida tra Sporting Cecina e Montescudaio.

 

FONTEBLANDA – MANCIANO 1 – 2

FONTEBLANDA: Bartali, Amaddii, Ricci, Santini, Lubrano, Batazzi, Giani, Silvestro, Casamonti, Guidi, Ingrossi. A disposizione: Angiolini, Picchianti, Falciani, Cangi, Giorgini, Arpino, Guidoni. All. Ripaldi.

MANCIANO: Sabatini, Alborino, Brizi, Margiacchi, T. Laghi, De Nardin, Berna, Chiaranda, Spirito, Paoloni, Bisozzi. A disposizione: Perin, Mosci, Contini, M. Laghi, Ranucci, Lelli. All. Renaioli.

ARBITRO: Pistolesi di Piombino.

RETI: 23’ st Berna, 35’ st Bisozzi, 48’ st Ingrossi.

Il Manciano si conferma in grande spolvero ed è la prima squadra a vìolare il campo del Fonteblanda (1-2 il finale) in questa stagione. Nel prossimo turno di coppa il team di Renaioli se la vedrà con la vincente del match tra Quercegrossa e Montalcino.
Ampia rotazione di giocatori tra le file dei neroverdi rispetto alla gara di domenica, mentre i biancorossi ritrovano qualche pedina e si presentano in formazione tipo.
Dopo il primo tempo chiuso a reti bianche, l’equilibrio si spezza intorno alla metà della ripresa, quando il Manciano si porta in vantaggio: Paoloni prende palla a centrocampo e si invola verso la porta di Bartali, giunge al tiro che supera il portiere ma Amaddii riesce a salvare sulla linea; la palla però arriva sui piedi di Berna che non ha problemi a insaccare. I biancorossi mettono al riparo il risultato al 35’, quando la punizione mancina di Bisozzi non lascia scampo a Bartali. La reazione d’orgoglio nei minuti finali dei padroni di casa porta, nel recupero, al gol di Ingrossi, sempre su azione di calcio piazzato.

 

Davide Sbrolli

Pubblicista, responsabile della Prima Categoria. Ha lavorato anche per il Corriere di Maremma.

Aggiungi commento

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *
























Il CalcioMercato di Gs