Terza Categoria

Coppa Provinciale, domani in campo per il secondo turno

 

 

 

21^ EDIZIONE TORNEO “COPPA PROVINCIALE”
SOCIETÀ CAMPIONATO TERZA CATEGORIA
STAGIONE SPORTIVA 2017/2018
REGOLAMENTO:
Il Comitato Regionale della Toscana L.N.D. organizza, per la stagione sportiva 2017/2018 la 21A
Edizione Torneo “Coppa Provinciale” alla quale sono iscritte d‟ufficio le Società partecipanti al
Campionato di Terza Categoria.
La manifestazione è da considerarsi attività ufficiale in base all‟art. 48 delle N.O.I.F. e viene
organizzata dalle Delegazioni Provinciali coordinati dal Comitato Regionale.
ART. 1 – Partecipazione delle squadre
Alla competizione sono iscritte d‟ufficio tutte le squadre di 3^ Categoria che entro il 6 settembre
2017 non abbiano espresso specifico atto di motivata rinuncia.
ART. 2 – Fasi
a) prima fase: provinciale (organizzazione e svolgimento a cura delle Delegazioni Provinciali
interessate) la fase si conclude con le squadre vincitrici di Coppa Provinciale.
b) seconda fase: regionale: hanno titolo a parteciparvi le squadre vincitrici della precedente fase.
L‟organizzazione di questa fase, a cura del Comitato Regionale, avverrà al termine della “prima
fase” mediante due triangolari selettivi e due accoppiamenti per determinare le squadre finaliste.

ART. 3 – Formula
a) Fase Provinciale.
Primo turno: in ambito provinciale gestito dalle Delegazioni Provinciali: le quali dopo la prima fase
fatta con triangolari- accoppiamenti-eventuali superamenti del turno anche mediante sorteggio o
ripescaggi in modo che accedano alla fase successiva:
Per le Delegazioni con 32 o più società dovranno accedere al secondo turno numero 16 società.
Per le Delegazioni con 14 o più Società dovranno accedere al secondo turno numero 8 società.
Per le Delegazioni con società inferiori a 14 società dovranno accedere nr. 4 società al secondo
turno.
Lo svolgimento dovrà avvenire tramite compilazione di un tabellone che dovrà essere predisposto
prima dell‟inizio della manifestazione indicando nello stesso le società che giocheranno nei vari
turni la gara in casa.
Le modalità di svolgimento sono quelle previste per i triangolari e gli accoppiamenti.
– turni successivi: gare di solo andata per i raggruppamenti a otto e sedici società e gare di
andate e ritorno per raggruppamenti a quattro squadre.
– finali provinciali: gara unica in campo neutro e, ove necessario, tempi supplementari di 15′
ciascuno e calci di rigore secondo norma;
– premi e riconoscimenti alle società vincitrici della fase Provinciale:
. trofeo che ogni Delegazione Provinciale organizzatrice è tenuta ad intestare;
. n.25 medaglie da consegnare ai giocatori ed ai tecnici delle squadre;
. premi e riconoscimenti: alla squadra vincitrice: diritto di partecipazione alla fase regionale.

b) Fase Regionale.
Selezione con due tornei triangolari e due accoppiamenti per determinare le due squadre finaliste,
tornei istituiti con il criterio della vicinorietà o per estrazione a sorte circa la posizione A, B o C di
ogni squadra nei triangolari e gare di andata e ritorno per gli accoppiamenti.
Premi e riconoscimenti: ad entrambe le finaliste titolo sportivo per il diritto di iscrizione al
campionato di ordine superiore solamente nel caso di mancate retrocessioni di squadre toscane
partecipanti al Campionato Nazionale Dilettanti;
alla sola vincitrice di Coppa Regionale è attribuito il titolo sportivo per il diritto di iscrizione al
campionato di ordine superiore nel caso che le retrocessioni delle squadre di cui sopra siano da
una a quattro;
altrimenti per completamento organico secondo quanto previsto dalla normativa che regola questa
procedura;
alla squadra vincente: coppa “Città del Giglio” del Comitato Regionale;
alla squadra finalista: “Trofeo Toscana”;
n° medaglie da consegnare ai giocatori ed ai tecnici delle squadre.
Art. 4 – Norme di svolgimento – Graduatorie
Triangolari:
la squadra destinata a riposare nella prima giornata è quella indicata al terzo posto di ogni
triangolare (C) ;
la squadra destinata a disputare la prima gara in casa è quella indicata al primo posto di ogni
triangolare (A), incontro (A – B);
nella seconda giornata riposa la squadra che ha vinto la prima gara o, in caso di pareggio quella
che ha disputato la gara in trasferta;
nella terza giornata si svolge la gara fra le squadre che non si sono incontrate in precedenza;
Risulta vincente del turno la squadra che:
ha ottenuto il maggior numero di punti;
a parità di punti la miglior differenza reti;
a parità di differenza reti il maggior numero di reti segnate;
a parità di reti segnate (nel caso di persistente parità di due sole squadre) fa‟ fede l‟esito
dell‟incontro diretto fra le due;
ad ulteriore persistente parità o nella ipotesi di completa parità fra tutte e tre le squadre, si procede
per sorteggio a cura della Delegazione Provinciale o Regionale organizzatore della fase.
Gare di andata e ritorno:
supera il turno la squadra che nei due incontri ha ottenuto il maggior numero di reti nel corso delle
due gare;
a parità di reti segnate è dichiarata vincente la squadra che ha segnato il maggior numero di reti in
trasferta;
a parità persistente, al termine del secondo incontro, l‟Arbitro è tenuto a fare eseguire i calci di
rigore secondo norma.
Gare di solo andata:
supera il turno la squadra che ha segnato il maggior numero di reti. A parità di reti segnate anche
dopo i tempi supplementari è dichiarata vincente la squadra che gioca fuori casa.
Modalità Amministrative

Andrea Capitani

Responsabile Terza categoria e Altri sport

Email: a.capitani@hotmail.it

Aggiungi commento

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *