Senza categoria

Coppa Mini Passalacqua: il SauroRispescia vince dopo i calci di rigore

Saurorispescia – Venturina 12-11 d.t.s. e d.c.r. (0-0)

SAURORISPESCIA: Boe, Fedeli, Sonnini, Lippi, Veronesi, Galli, Salvadori (20’ st Bruni), Falconi, Bifini, Majuri, Columbu. A disposizione: Vasarri, Moroni, Cargiolli, Totti, Montorsi, Nigido. All. Bisceglia.

VENTURINA: Fabiani, Bundone, Bartolini, Bertini (1’ st Arena), Turbati, Mori, Ferri, Resid, Biagioni, Cuneo, Sili. A disposizione: Sodi, Brizzi, Antonini. All. Orlandini.

DIRIGENTI: Locantore (De Masi e Nerozzi).

NOTE: ammoniti Galli, Fabiani, Bundone. Calci d’angolo 5-5. Recupero: 0’ + 2’. Successione rigori. Saurorispescia: Falconi rete, Galli rete, Bruni parato, Veronesi rete, Majuri parato, Fedeli rete, Columbu rete, Sonnini rete, Bifini rete, Lippi rete, Boe rete, Falconi rete, Galli rete, Bruni rete. Venturina: Arena parato, Sili rete, Mori rete, Resid alto, Biagioni rete, Cuneo rete, Bartolini rete, Turbati rete, Ferri rete, Bundone rete, Fabiani rete, Arena rete, Sili rete, Mori parato.

La 5^ coppa minipassalacqua è del Saurorispescia, che ha piegato ai calci di rigore (12-11) il Venturina. La finalissima è stata degna del gran pubblico accorso a gustarsela visto il valore delle due avversarie. Non sono bastati i 50’ regolamentari, nemmeno i due tempi supplementari di 5’ ciascuno, neppure i classici 5 rigori per parte. Si è proseguito ad oltranza fino a toccare quota 28 penalty, fino a quando il Venturina ha sbagliato per la terza volta e per il Saurorispescia è scattata la festa. Duello sempre in equilibrio. Prima frazione a favore del Venturina per iniziative e possesso, ripresa con il Saurorispescia pronto a correggere il centrocampo diventando più dinamico e autoritario. Una partita senza limiti fisici e mentali, una finale da ricordare preceduta dall’inno di Mameli cantato in campo e in tribuna e dall’esibizione delle baby cheerleader club polisportiva Olimpia Condor Grosseto 81ers.

 

Finale 3° – 4°

Invicta Grosseto – Salivoli 2-0

INVICTA GROSSETO: Volandri (6’ st Bocchi), Fantoni (22’ st Giuntoli), Calzolani (11’ st Stefi), Franceschi (6’ st Trombini), Hoxha, Ionescu, Ricciotti (25’ st Speroni), Troiano, Mantiglioni (21’ st Poggiaroni), G. Papini, Brioso (13’ st Barabesi). All. C. Papini.

SALIVOLI: Cananzi (13’ st Guarducci), Giorgerini (1’ st Sottile), Assenza (11’ st Rosato), Giacomini (1’ st Martellucci), Vita, Talocchini, Gentili, Topi, Matteis (8’ st Politi), Napoleoni, T. Lessi (20’ st Casalini). All. G. Lessi.

DIRIGENTI: De Masi (Locantore e Mancini).

RETI: 22’ Ricciotti, 19’ st Mantiglioni.

NOTE: al 26’ st Casalini ha sbagliato un calcio di rigore. Calci d’angolo 2-1 per l’Invicta. Recupero: 0’ + 3’.

L’Invicta Grosseto tocca il terzo gradino del podio vincendo all’inglese (2-0) la sfida con il Salivoli. Successo meritato grazia ad una maggiore efficienza del reparto avanzato e una grinta mai in calo. Al 22’ Ricciotti dal vertice dell’area esplodeva un diagonale che non dava scampo a Cananzi. Nella ripresa il Salivoli spingeva per trovare la strada del pareggio. Al 17’ Stefi con un tiro cross toccava la parte alta della traversa, al 26’ Casalini alzava la mira dal dischetto. Finiva qui tra la gioia dei viola a cui partecipava Leonardo Speroni entrato al posto di Ricciotti.

mm

Fabio Lombardi

Giornalista pubblicista dal 2010, è uno degli editori/fondatori della testata giornalistica on-line Grossetosport, all'interno della quale ricopre il ruolo di direttore responsabile. E' altresì il responsabile dei campionati di Promozione e Seconda Categoria, nonché un esperto di calciomercato.

Aggiungi commento

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *































Il CalcioMercato di Gs