Calcio Coppa Passalacqua Settore Giovanile

Coppa Bruno Passalacqua, girone A: l’Invicta esagera e stacca il pass qualificazione

Invicta-Marina: 4-1 (5’pt e 49’st Nigido; 25’pt Kellner; 39’pt Bocchi; 6’st Argirò; 25’st Santiloni)

Invicta, 4-3-1-2: Sabatini, Pucci (dal 30’st Buccianti), Marino, Bruni, Battisti, Capitani, Argirò (dal 24’st Santiloni), Parrucci (dal 41’st Mariotti), Nigido, Vergni, Bocchi (dal 34’st Maida) A disposizione: Sancez, Vecchi, Martini, Santiloni, Mariotti, Bartolomei, Buccianti, Adolfi, Maida All. Giagnoni. 

Marina, 4-3-3: Minucci (dal 28’st Balbo), Tronchi (dal 32’st Vitali), Ortis, De Fazio (dal 1’st Cungi), Bufi, La Spina, Kellner (dal 27’st Kasa), Ceesay, Bindi (dal 11’st Ferrini), Simoni, Catella A disposizione: Balbo, Ferrini, Cungi, Vitali, Pagliai, Kasa, Vitale, Mucci, Pagliaroli All. Silvestro.

Ammoniti: Tronchi, Simoni. 

Angoli: 7-5

Recupero: 1′ minuto nel primo tempo e 4′ nel secondo

Ultimo atto del girone A che vede l’Albinia di mister Carotti già qualificata ai quarti da prima mentre resta ancora tutto da decidere per il secondo posto dove Invicta e Marina, che sono scese in campo stasera, proveranno a strappare il pass qualificazione eliminando l’altra compagine. Schieramenti speculari per le due formazioni che mettono in campo entrambe un offensivo 4-3-3 con l’intento di creare molte palle gol e tanto spettacolo. Dopo solo 1 minuto l’Invicta sfiora il vantaggio quando da cross dalla destra di Bocchi, ma Nigido di testa manda a lato da ottima posizione. Sembra essere un’ennesima serata storta per il numero 9 che però solamente 4 minuti dopo si riscatta: rimessa laterale direttamente in area di Picci, la palla rimbalza in area e di testa insacca di testa con l’intera difesa a guardare. Invicta partita a sprint ma da qui in poi sarà un monologo giallonero: i ragazzi di mister Silvestro, sostenuti da una ventina di ultras letteralmente scatenati, macinano campo e occasioni da gol mettendo in scena anche un bel gioco. Al minuto 25 il Marina trova il pari con la complicità di Vergni: il numero 10 scivola a centrocampo nel tentativo di battere una punizione, Catella recupera la palla vagante e si invola verso la porta, al limite dell’area serve a rimorchio Kellner che con un bellissimo destro in corsa il pallone dà un bacio al palo per poi concludere la sua corsa in rete. Marina arrivato giustamente al pareggio e va vicino al raddoppio in due circostanze sempre con svarioni difensivi dei rossoblù: al minuto 30 è Catella che posizione impossibile centra in pieno il palo dopo un errore di Battisti in fase di rilancio; 7 minuti più tardi, l’estremo difensore chiamato a sostituire Alessandroni, Francesco Sabatini, fa ripartire l’azione con le mani su Capitani, il numero 6 cincischia e Kellner gli scippa la palla, la sfera arriva sui piedi di Bindi che prova a siglar il 2-1 ma sbatte su Sabatini in uscita. Nel miglior momento dei gialloneri però, arriva la doccia fredda improvvisa: Parrucci prende palla e con uno scavato (bellissimo il suo gesto tecnico) lancia in profondità la freccia Bocchi, il capitano dell’Invicta si invola a rete resistendo alla carica di Ortis e al limite scavalca Minucci in uscita. Nuovo vantaggio dei campioni della provincia di Grosseto che vanno al riposo in vantaggio dopo aver corso tanti rischi. Secondo tempo tutto da vivere con il Marina che deve assolutamente ribaltare la partita per qulificarsi, infatti, in caso di risultato finale in parità, a passare sarebbe l’Invicta. Dopo solamente 4 minuti prima chance per i gialloneri: Catella scappa via sulla sinistra e chiede il triangolo a Bindi, la palla in qualche modo gli arriva nei pressi dell’area piccola e con un tocco delicato di esterno destro prova ad insaccare trovando però Marino che sulla linea spazza via mantenendo il vantaggio. Passano solamente due minuti e l’Invicta cala il tris: palla lunga apparentemente innocua per Bocchi, Minucci è largamente in vantaggio ma all’interno dell’area invece di prendere la palla con le mani, rinvia con i piedi ciccando il pallone, Bocchi prende palla e serve Argirò centralmente che a porta sguarnita insacca il 3-1, ma che errore di Minucci! Mister Silvestro manda dentro Cungi e Ferrini e al minuto 12 confezionano una grande palla gol: il numero 13 lancia in velocità Cungi che brucia tutti e una volta entrato in area calcia forte, trovando però Sabatini pronto e attento che devia in angolo. Il Marina è ora demoralizzato e privo di stimoli e l’Invicta al minuto 25 sigla il poker: azione palla a terra splendida con l’imbucata in area di rigore per Parrucci che si dimostra altruista e serve il pallone in mezzo al neo entrato Santiloni che a porta vuota insacca. All’ultimo angolo della partita Nigido trova la doppietta personale da corner dalla sinistra di Vergni con l’Invicta che dilaga dopo la seconda parte di gara che è stata in pieno controllo della gara con una qualificazione conquistata meritatamente mentre il Marina dopo aver rimesso in equilibrio la partita, si vede sfuggire di mano la possibilità di raggiungere i quarti complici delle disattenzioni difensive pagate a caro prezzo. 

mm

Roberto Balestracci

Per GrossetoSport segue la categoria Juniores Provinciali

Aggiungi commento

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *