Calcio Prima Categoria

Comunicato ufficiale dell’Asd Alberese

Riportiamo il comunicato ufficiale dell’Asd Alberese in merito a quanto uscito in giornata sulla nostra testata:

“ La Asd Alberese, con questo comunicato ufficiale, vuol far luce su quanto pubblicato su questa testata giornalistica. Precisando che la società Alberese ha riconfermato l’allenatore Romagnoli in seguito al lavoro svolto nel campionato appena concluso e gran parte del gruppo che ha raggiunto i play off. Alcuni dei tre nomi citati nell’articolo riportato risultano ancora nella rosa dell’Alberese e chi è andato via lo ha fatto in maniera cordiale, per propria scelta, senza rancori verso la società e l’allenatore.
La società Alberese, nella persona del presidente, si riserva di procedere penalmente verso questa testata giornalistica e verso chiuque tenda a denigrare l’immagine della società Alberese e dei suoi tesserati ed ex tesserati.”

Il Presidente Alessandro Fantoni

Davide Sbrolli

Pubblicista, responsabile della Prima Categoria. Ha lavorato anche per il Corriere di Maremma.

Commenti

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Fantoni ma pensa a fare il presidente vai…………penalmente…………..ma facci il piacere

  • Denigrare?
    Secondo lei denigrare vuol dire non aver messo il numero esatto dei giocatori che hanno declinato l’offerta?
    Perché in parrocchia ce ne risultano 5 sicuro partenti….
    E gli arrivi arriveranno??????

  • Se vi avanza un po’ di cordiale c’è chi lo beue…..
    Mandato via, altro che cordialmente…
    Dopo 12 anni due zampate nel culo come ad un cane….. Vergogna

  • Tengo a precisare che quanto scritto dal presidente Fantoni rispecchia a grandi linee l’andamento dei fatti ,salvo omettere completamente le motivazioni che hanno spinto me ed alcuni miei compagni a lasciare la società Alberese, nonostante fossimo stati riconfermati.
    Ma come ci hanno dimostrato in maniera esplicita, le motivazioni per la dirigenza della squadra del parco non sono importanti.
    Approfitto dell’ottima scelta dialettica del presidente,che ha usato il verbo denigrare,perchè rende perfettamente l’idea di quello che è stato il trattamento riservato al nostro capitano, nonchè bandiera dell’Alberese da tredici anni, Marco Paoletti,da parte di allenatore e dirigenza al seguito.
    Voglio anche esprimere la mia stima nei confronti dei compagni citati nell’articolo, uomini veri prima che giocatori.
    Infine con “cordialità” ricordo al presidente Fantoni, direttori sportivi e tutti coloro che fanno parte del “nuovo progetto Alberese” che,essendo stati gli unici a denigrare la società stessa agevolando di conseguenza lo smembramento di una squadra ( ex direttore sportivo compreso ) che ha raggiunto i play off, agire legalmente contro se stessi non è tecnicamente possibile.
    Per qualsiasi chiarimento resto a disposizione.

    • Io penso che queste siano cose importanti, ma credo che sarebbe meglio ricostituire quel gruppetto che dava spettacolo sul bagnasciuga della spiaggia di Castiglione, che allietava i passanti.
      Grande vulcic. .. sempre dalla tua parte!!

  • Fantoni posa il fiasco!!! ma cosa minacci?? ringrazia questi ragazzi che lavorano sodo e evitano di farti fare figurette peggiori filtrando i vostri comportamenti…ah voi che dovevi rappresntare la maremma ai play off avete fatto un figurone…come durante il campionato! un saluto

  • Non conosco le vicende societarie tantomeno quelle tecnico tattiche, ma vorrei esprimere una considerazione. La Grosseto sportiva sa che mister Romagnoli ha fatto una scelta: non riconfermare Paoletti, scusami Capitan Paoletti.
    Quindi a questo punto vorrei sapere qual’e’ questo modo brutto con cui è stato trattato?
    Credo che oggi giorno i giocatori parlano troppo e corrono poco. Se poi per te non essere riconfermato significa essere trattato male, allora c’è ne passa!
    Ma Del Piero e’ stato trattato male???
    Aveva fatto il suo tempo e non è stato riconfermato.

    • Del Piero è stato trattato di cacca da una società di ingrati !!!
      Agnelli ha sbagliato ….
      La Juve vince solo in Italia perché non c’è concorrenza … come è possibile che uccidi il campionato e poi non vai nemmeno in finale di Europa League. Le bandiere vanno rispettate…magari gestite…. non che debbano per forza avere il posto garantito…. prima o poi tutto finisce ma c’è modo e modo!!
      La Juve, a mio avviso, poteva comportarsi meglio!

  • Il mio post potrebbe far pensare che sono mister Romagnoli. Sono convinto che ne Paoletti ne Memo si abbasseranno a scrivere sul sito. Quindi buon campionato a tutti.
    P.s: ma se non mettiamo un po’ di pepe a questo calciomercato diventa davvero una noia
    Forza Roselle

  • Hai voluto fare il fenomeno e poi non hai il coraggio di rispondere? Che società deve essere la nuova alberese se il presidente fa queste cose…..non mi denunciare per favore…

  • Ho visto diverse partite dell’alberese e seguito il campionato di prima categoria abbastanza bene e posso tirare delle conclusioni.
    L’alberese senza Paoletti ( assente per 10 partite) viaggiava con un’incredibile media play out e con Paoletti in campo più o meno gli stessi punti del ribolla.
    Quindi no ci fate credere che cristo e morto dal sonno perché non vi ci crede nessuno.
    Bastava dire incompatibilità di carattere e tutti se ne sarebbero fatta una ragione ma invece un non sei confermato a una persona che ti ha dato tanto e per tanto tempo mi sembra obiettivamente poco.

    Crescete in fretta che a fare il tonfo si fa presto.

    Ps: sig Fantoni , in futuro se le faccia da solo le dichiarazioni da rendere pubbliche e non si faccia consigliare dal gatto e la volpe.

  • Mi sento in dovere di scrivere queste poche righe spalleggiando in pieno il discorso di Federico Savelli , essendo figlio di colui che ha portato, con l’aiuto prezioso di tante altre persone, il calcio nel parco, sacrificando famiglia e soprattutto denari ( all’epoca non ricordo se c’era già la lira).
    Secondo il mio modesto parere Il trattamento riservato per una persona come Marco Paoletti non pone la società al diritto di replica perché come qualcuno ha già scritto il ” non sei riconfermato” mi sembra oggettivamente molto poco dopo 13 anni dove tra alti e bassi ha sempre rifiutato lusinghe di altre società e cercato di proporre e convincere diversi giocatori che mai altrimenti avrebbero indossato questa maglia.
    Vorrei concludere questo intervento ricordando a diversi dirigenti di questa società, Allegro Fantoni Trovo e a mio fratello Gianni che quando eravamo giovani non sono servite raccomandazioni per giocare in seconda o prima categoria ad Alberese , perché oggi vi è servito fare un progetto per far giocare le persone di casa?

    Personalmente ho avuto a che fare qualche anno dentro un campo di calcio e odio qualsiasi cosa non faccia parte di esso.

    Ps: il patrimonio di una società sono i giocatori e nessun altro.

    In bocca al lupo

    • Cosa c’entrano 13 anni in una società??? potevano essere pure 20. Mi sembra che sei juventino e l’esempio di Del Piero è lampante: bandiera juventina con ex compagno come allenatore. Per me la verità sta che Paoletti non sopporta Romagnoli e Romagnoli non sopporta Paoletti. Ecco qual’è la verità. Quindi per la prima volta una società appoggia un mister e non il giocatore. Lei mister ha sempre riconfermato tutti o ha fatto delle scelte a fine campionato??? poi ci sono giocatori che non hanno condiviso ed essendo liberi da vincoli hanno scelto altre strade. E’ una conseguenza logica di chi è amico più del compagno di squadra che dell’allenatore. Poi diciamocela chiara, una scelta fatta a metà maggio non è da condannare. Se Paoletti fosse stato segato ad agosto avrei potuto anche capire. Cmq come sempre l’Alberese farà il suo buon campionato e Paoletti farà bene in un’altra squadra(Paganico?Fonteblanda?Alta Maremma?). In bocca al lupo a tutti

  • Io all’alberese un ce l’ho mai visti Franz Beckenbauer o Socrates a gioca grazie a Paoletti..ma solo giocatori che prendevano tutti profumati stipendi…e anche lei Francioli, ha sempre seguito quelli, altro che alberese… e anche quando ha allenato la squadra del suo paese ha chiesto e voluto dei bei stipendi come fosse Mourinho..quindi di che si sta a parla? Appena c’è l’occasione si salta subito sul carro che porta più acqua al proprio mulino,dando libero sfogo alle ipocrisie parlando di persone e valori umani quando i comportamenti hanno sempre smentito quanto ora dite e scrivete..perché quando Romagnoli ha preferito Savelli a Magnani (rispettivamente 5 /6 reti lui e 16 reti max) le fantomatiche motivazioni (che avrebbero EVIDENTEMENTE portato a prendere la decisione opposta) al signor savelli non sono interessate minimamente tanto è vero che non l’abbiamo visto montare alcuna polemica ne tanto meno pubblicare commenti patetici come quello qui sopra..ma ora che gli toccano l’amichetto si scandalizza e insieme al signor francioli (che non convive col fatto che nessuno lo considera per la panchina del suo paese dopo le possibilità che si è bruciato in passato) si tira in ballo valori a voi non familiari quali il rispetto e la gratitudine…l’alberese resta e i ciarlatani come voi passano…ha detto bene Francioli..in bocca al lupo…per la ricerca di qualcuno che vi dia ancora fiducia.

  • ……… Giri la ruota è si compri qualche buona maniera perché io non ho offeso nessuno ma soprattutto ci ho messo la faccia cosa che lei non ha fatto.

  • Sig. Francioli visto che è voluto entrare nella questione, lei che è stato nell’ambiente di Alberese ed è tra gli allenatori più stimati della provincia, ci potrebbe anche dire come avrebbe affrontato al meglio un caso così scomodo? Perché sembra che abbia la soluzione dei problemi nel taschino e così facendo potrebbe elargire gratuitamente del “savoir-faire” a chi, a suo dire, in questa occasione non ne ha avuto.
    Saluti e grazie per la cortesia..

    • Basta spiegare al ragazzo i motivi per cui non è riconfermato, ma qui c’è una cosa che molti non hanno la personalità di spiegare i motivi faccia a faccia senza problemi al giocatore, ma forse è più facile nascondersi dietro la società.

  • Amiatensis non ci dici nulla? un commento sulla vicenda, cosa si dice a Paganico, i rumors di mercato dell’Amiata e dintorni.. dacci tue notizie

    • Ti ringrazio per la considerazione, ma le notizie di cui dispongo sono assai scarse e per ora consigliano solo…. il massimo della prudenza .
      Sulla vicenda Alberese poi, so solo quello che ho letto su Grosseto Sport: posso solo augurare alla squadra del Parco di riuscire a recuperare quanto prima coesione e serenità, due tra gli ingredienti davvero indispensabili per riuscire a far funzionare a dovere una Società di calcio ai nostri livelli.
      A Paganico tutto tace, impegnati come sono a portare a termine quel magnifico Torneo di Primavera per Allievi che ha radunato più di venti squadre e da provincie diverse, ma so che a breve tutta la rosa della prima squadra sarà invitata a cena e in quell’occasione, di certo, si parlerà del prossimo anno.
      Sull’Amiata, a Casteldelpiano ho idea che il futuro riserverà un sensibile assottigliamento della pattuglia maremmana in prima squadra: girano nomi interessanti, anche dal versante senese, ma ancora niente di certo.
      A Santa Fiora il rinnovato entusiasmo per l’agognata salvezza sembra aver ridestato l’antico amore per il pallone, dovrebbero essere confermati i pezzi pregiati La Rosa, Cozzolino e Tiberi e se arrivassero anche solo la metà degli altri giocatori di cui si parla, l’Intercomunale il prossimo anno potrebbe cominciare a dimenticarsi le tribolazioni degli ultimi anni.
      Ma, come vedi, sono tutte tipiche “chiacchiere di maggio” che vanno prese con la dovuta cautela.
      Quando avrò notizie attendibili senz’altro le pubblicherò.
      Stammi bene e a presto.

  • Ricapitoliamo: La società chiede a Romagnoli di delineare una rosa(cosa che non tutte le società fanno), in questa rosa c’è un’assenza che fa rumore: Capitan Paoletti. Da quanto si capisce non una scelta dovuta a carenze tecnico-tattiche ma caratteriali. Quindi un giocatore su tutti prende le parti del proprio compagno e amico anche fuori il campo, sto parlando di Savelli. Altri due giocatori importanti, Pedroni e Coralli decidono di andarsene perché ritengono la scelta ingiusta. Si vocifera che anche Ciavattini possa pensare questo e quindi essere in bilico sul vado o non vado. Qui si parla di quattro giocatori importanti(tre certi) che accusano Romagnoli e la Società di una scelta antidemocratica e ingiusta e che a prescindere Capitan Paoletti debba restare per quello che di buono ha fatto per l’Alberese. Perché Romagnoli da giocatore non ha fatto il bene dell’Alberese??!!
    Ma gli altri 14-15 giocatori che non hanno mosso foglia vogliamo considerarli o no?! Credo che loro si stiano comportando da giocatori. Senz’altro all’interno del gruppo qualcuno potrà dar ragione all’uno o all’altro ma continua a fare il giocatore
    Questo deve far riflettere tutti. Oggi giorno ogni giocatore s’intromette su moduli-sistemi di allenamento-sistemi di gestione societaria…ma s’è scordato che il proprio compito è fare solo il giocatore. Pretende aumenti quando fa bene ma quando fa male mai si autoriduce il rimborso.
    Romagnoli e Paoletti sono stati anche compagni di squadra e credo che interpretano il modo di vedere la gestione della squadra in due modi lontani, anzi opposti. Non è facile gestire una squadra con chi la pensa in maniera opposta alla tua. C’è stata una scelta coraggiosa e spero che sia stata motivata e spiegata a chi ha subito tale decisione. La società poteva scegliere Paoletti, invece ha scelto Romagnoli. Giusto? Ingiusto? AI POSTERI L’ARDUA SENTENZA…E CHE I GIOCATORI TORNINO A FARE I GIOCATORI
























Il CalcioMercato di Gs










%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: