Calcio Grosseto Calcio Notizie Grosseto Calcio

Ciclone sulla Nocerina: deferiti la società (che rischia l’estromissione) e diciassette tesserati!

Quando tutto sembrava essersi sopito per i fatti della partita Salernitana-Nocerina, ecco che la Procura Federale chiude le indagini e invia il deferimento alla Commisione disciplinare. Il conto presentato è pesantissimo: deferita la Società e diciassette suoi tessarati. Ma vediamo nel dettaglio quali sono le accuse mosse dalla Procura e cosa prevede il Codice di giustizia sportiva.

Diciassette tesserati della Nocerina, di cui sei tra dirigenti, allenatori e medici più undici giocatori e la stessa società, sono stati deferiti dal Procuratore federale alla Commissione disciplinare nazionale in merito alla gara Salernitana-Nocerina del 10 novembre 2013 per violazione del Codice di giustizia sportiva “con le aggravanti della effettiva alterazione dello svolgimento e del risultato della gara”.

Per violazione dell’art. 7, commi  1, 2 e 5, del Codice di Giustizia Sportiva, con le aggravanti di cui all’art. 7, comma 6, del Codice di Giustizia Sportiva della effettiva alterazione dello svolgimento e del risultato della gara, sono stati deferiti i seguenti tesserati dell’A.S.G. NOCERINA S.R.L.:
• BENEVENTO Luigi, Presidente, CITARELLA Giovanni, Amministratore Unico, PAVARESE Luigi, Direttore Generale e nell’occasione Dirigente Accompagnatore della squadra, FONTANA Gaetano, allenatore, FUSCO Salvatore allenatore in seconda sedente in panchina, ROSATI Giovanni, medico sociale, nonché dei calciatori CREMASCHI Carlo, DANTI Domenico, EVACUO Davide, FICARROTTA Luca, HOTTOR Edmunde Etse, JARA MARTINEZ Celso Daniel, KOSTADINOVIC Iuzvisen Petar, LEPORE FrancoMALCORE Giancarlo, POLICHETTI CarmineREMEDI Lorenzo, per avere, prima e durante la gara SALERNITANA – NOCERINA disputatasi presso lo stadio Arechi di Salerno il 10.11.2013, valevole per il Campionato di 1^ DIVISIONE, girone “B”, della corrente stagione sportiva, in concorso fra loro, ciascuno con le rispettive condotte a loro di seguito contestate, posto in essere atti diretti ad alterare lo svolgimento ed il risultato della gara suddetta, concordando artatamente la sostituzione di tre calciatori al 1° minuto di gioco e simulando, nel breve volgere di 16 minuti (tra il 4’ e il 19’), 5 infortuni al fine di determinare il venir meno del numero minimo di giocatori previsto dal Regolamento del gioco del calcio per poter continuare una gara, con la conseguente sospensione della partita. In particolare, BENEVENTO Luigi, CITARELLA Giovanni,  PAVARESE Luigi, FONTANA Gaetano, FUSCO Salvatore per aver concordato, prima della gara, i modi e i tempi delle sostituzioni dei calciatori nonché il numero di infortuni da simulare onde raggiungere il preordinato risultato della sospensione, EVACUO Davide, FICARROTTA Luca  e POLICHETTI Carmine per aver accettato di prendere parte alla combine facendosi sostituire quando ancora non era trascorso un minuto dall’inizio della gara, allo specifico e preordinato fine di esaurire immediatamente il numero di sostituzioni a disposizione, CREMASCHI Carlo, MALCORE Giancarlo  e JARA MARTINEZ Celso per aver accettato di prendere parte alla combine sostituendo i compagni scesi in campo come titolari quando ancora non era trascorso un minuto dall’inizio della gara, allo specifico e preordinato fine di esaurire immediatamente il numero di sostituzioni a disposizione, DANTI Domenico, HOTTOR Edmunde Etse, KOSTADINOVIC Iuzvisen Petar, LEPORE Franco e REMEDI Lorenzo per aver simulato infortuni di gioco al solo fine di provocare la sospensione della gara per il venir meno del numero minimo di giocatori per poter continuare una gara, ROSATI Giovanni per aver partecipato all’accordo illecito avallando l’uscita dal terreno di gioco dei calciatori che avevano simulato gli infortuni;

– ai sensi dell’art. 7, commi 2 e 3, e dell’art. 4, comma 1, del Codice di Giustizia Sportiva, con l’aggravante di cui all’art. 7, comma 6, stesso codice:
l’A.S.G. NOCERINA S.R.L. in ordine agli addebiti contestati al Sig. BENEVENTO Luigi, Presidente della Società, e al Sig. CITARELLA Giovanni, Amministratore Unico della stessa;

– sensi dell’art. 7, commi 2 e 4, e dell’art. 4, comma 2, del Codice di Giustizia Sportiva, con l’aggravante di cui all’art. 7, comma 6, stesso codice
l’ A.S.G. NOCERINA S.R.L. in ordine agli addebiti contestati a tutti gli altri tesserati.

Se la Commissione disciplinare, dovesse ritenere valide le accuse mosse dalla Procura Federale, i tesserati rischierebbero squalifiche che vanno da un minimo di tre anni, mentre per la società si potrebbe arrivare all’esclusione dal campionato di competenza.

Da far suo la società Molossa, come comunicato dal suo Presidente, respinge le accuse di illecito sportivo, ritenendole infondate e comunica di aver dato mandato ad un pool di avvocati per la difesa.

Luca Ginanneschi

Giornalista pubblicista, per Gs si è occupato principalmente di settore giovanile e ha seguito, come collaboratore, anche la Lega Pro. Ha collaborato, per il calcio, con la testata Dubidoo.it, primo giornale on line per ragazzi ed inoltre ha collaborato con le testate on-line Vivigrossetosport.it, Tuttob.it, PianetaB.com. Ha altresì collaborato col sito ufficiale (usgrosseto1912.it) dell’Us Grosseto ai tempi di Camilli.

Aggiungi commento

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *