Calcio Prima Categoria

Castiglionese: numeri di un fallimento, ma c’è voglia di rinascere nel prossimo anno

Castiglione della Pescaia. La Castiglionese sta lasciando dopo molti anni la Prima Categoria. Oramai il dato è inconfutabile e deve essere certificato nelle prossime giornate dalla matematica.
La dirigenza con il presidente Clementini ed il ds Massarelli ci ha provato fino in fondo, cercando nuovi giocatori nel mercato di riparazione e cambiando guida tecnica.
Ma non c’è stato nulla da fare. Sono stati pagati a caro prezzo errori delle scorse stagioni, che di fatto hanno reso difficile fare un mercato all’altezza.

Si ripartirà quindi dalla Seconda Categoria, con l’obiettivo di ritornare immediatamente in Prima.
I numeri parlano chiaro: i rossoblù non vincono in campionato dal 24 di settembre, quando al “Valdrighi” furono sconfitti per 3 a 2 i senesi dell’Amiata.
Mister Romagnoli non è ancora riuscito ad ottenere i tre punti. Nel 2018 solamente due pareggi ed un gol siglato rappresentano un magrissimo bottino per chi deve lottare per la salvezza.
Adesso c’è tempo per ripartire e programmare un campionato che deve essere assolutamente di rilancio per la Castiglionese.

mm

Fabio Lombardi

Giornalista pubblicista dal 2010, è uno degli editori/fondatori della testata giornalistica on-line Grossetosport, all'interno della quale ricopre il ruolo di direttore responsabile. E' altresì il responsabile dei campionati di Promozione e Seconda Categoria, nonché un esperto di calciomercato.

Commenti

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Oltre al cambio dell’allenatore che serve a poco, bisogna avere giocatori con i piedi Buoni, quelli attuali vanno bene solo per terza categoria, che disastro.




























%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: