Seconda Categoria

Castel del Piano e Saurorispescia: reciproche accuse nel dopo partita

Nella foto il Castel del Piano esulta dopo un goal (foto di F.Linicchi, maremmapress.it)

CASTEL DEL PIANO. Il Castel del Piano porta a casa il successo contro il Saurorispescia, ma le polemiche non terminano al novantesimo minuto, anzi proseguono.
Da una parte ai padroni di casa non è piaciuto l’atteggiamento ritenuto provocatorio dagli ospiti, dall’altra invece non è piaciuto l’arbitraggio che secondo loro gli ha danneggiati.
Insomma ai cioli non è andato proprio giù l’atteggiamento dell’allenatore avversario, Ciro Papa, che per i giallorossi si è lamentato troppo per le decisioni del direttore di gara, mentre in genere dovrebbero essere accettate con più sportività.
E’ normale che ognuno ha la propria verità, anche se in questi casi come è giusto che sia il tutto rientri nella regola e non ne fuoriesca più di tanto.

mm

Fabio Lombardi

Giornalista pubblicista dal 2010, è uno degli editori/fondatori della testata giornalistica on-line Grossetosport, all’interno della quale ricopre il ruolo di direttore responsabile. E’ altresì il responsabile dei campionati di Promozione e Seconda Categoria, nonché un esperto di calciomercato.

Commenti

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • In realta quello di cui ci schifiamo non sono state tanto le polemiche che avrebbero fatto con l’arbitro,ma il comportamento in campo,sempre in terra ogni volta che uno dei nostri passava vicino a un giocatore del sauro,tutti a urlare al minimo contatto,sempre ad assalire l’arbitro ad ogni fallo,continui atteggiamenti provocatori al pubblico e ai nostri giocatori,e una dirigenza allucinante,bravi solo a gridare contro tutti,con un presidente che nonostante i 10 goal presi in 2 anni si ostina a dire di quanto siamo scarsi e incapaci di fare 2 passaggi di fila,ma d’altra parte cosa ci vogliamo fare,noi non siamo laureti come il mister del sauro(parole sue),di coseguenza non ci capiamo niente,anche se visto i risultati ottenuti mi sembra che le cose siano molto diverse.
    Per l’arbitraggio che dire,l’unica espulsione l’abbiamo presa noi,gli ultimi 10 minuti nell’area ciola sembrava ci fosse una gara di tuffi,ogni palla in mezzo tutti in terra e tutti a reclamare rigore,nei primi 20 minuti ci doveva essere almeno 3-4 ammoniti e 1 espulsione,il numero 4 di loro che ha smazzolato per tutta la partita è stato ammonito e poi lasciato stare,il fallo cattivo,molto pericoloso e volontario di ottobrino sul nostro capitano e stato solamente ammonito,mentre il nostro gicoatore al secondo fallo è stato espulso.il problema è che come sempre nella storia del sauro la boria la fà da padrone e il non saper perdere alimenta il tutto,complimenti vivissimi,una scuola calcio cosi deve inseganre tanto.BRAVI!!!!intanto però,andate a casa co ste 3 pere vai.






















%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: