Atletica Ultimissime Altri Sport

Campionati italiani Paralimpici: prima giornata nel segno di Giusy Versace

Giusy Versace prima nei 100 metri con record italiano di 14"44 allo scorso IPC Grand Prix di Grosseto

GROSSETO. Apertura con record per gli Italian Open Championships 2014, meeting di atletica paralimpica e sesta tappa del circuito IPC Athletics Grand Prix, valido come Campionati Paralimpici Assoluti, che si disputa allo stadio Zecchini di Grosseto sabato 31 maggio e domenica 1° giugno.

Nei 100 metri T43 c’è il nuovo primato italiano di Giusy Versace (Handy Sport Ragusa) con 14”44 e un vento favorevole entro i limiti consentiti (+2.0), per abbassare di ben 28 centesimi la sua precedente miglior prestazione, precedendo Ida Nesse (Norvegia T44) 14”70, Martina Caironi (T42) 15”26, Alessia Donizetti (T44) 15”39 e Maria Adele Vigilante (T43) 15”45. Un netto miglioramento per la Versace, che vale l’ottavo titolo italiano di carriera (5 sui 100 metri, 1 sui 200 e 2 sui 60 indoor) e il sesto record sulla distanza. Ma soprattutto un risultato che, ad inizio di stagione, fa ben sperare anche se quest’anno l’obiettivo principale dell’atleta è quello di migliorare alcuni aspetti tecnici della preparazione, non puntando quindi sulle competizioni. “Devo dire che non me l’aspettavo – commenta a caldo la Versace – prima della gara ci siamo riscaldate pochissimo perché dapprima annunciavano un lungo ritardo che poi è stato annullato e così, io e le mie compagne, ci siamo trovate a dover partire quasi all’improvviso. Ma oggi ha funzionato la testa, e quando è così, so che posso fare bene. Ero tranquilla e concentrata, sono partita abbastanza bene e dopo 20 metri ero già in testa. Sul finale, sono riuscita con la coda dell’occhio a leggere il tempo sul tabellone elettronico e mentre deceleravo, mi chiedevo se ero stata proprio io a fare quel tempone. Domani correrò i 200 metri e spero di avere la stessa calma e concentrazione di oggi”.

Avvicina i suoi migliori risultati con 16.45 nel peso F11 anche Assunta Legnante (Anthropos Civitanova), dominatrice della specialità a livello mondiale. La tribuna dell’impianto grossetano si accende quando entra in pista Annalisa Minetti (Fiamme Azzurre), campionessa iridata degli 800 T11, che si mette alla prova nei 1500 (distanza sulla quale ha vinto il bronzo alle Paralimpiadi): 5’00”47 il suo crono finale nella gara condotta insieme alla guida Stefano Ciallella. “Questa è una tappa intermedia verso i prossimi Giochi di Rio – spiega la Minetti – dobbiamo mettere un mattone alla volta, per costruire un edificio imbattibile”.

 

Redazione

Aggiungi commento

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *
























Il CalcioMercato di Gs