Calcio Calciomercato Prima Categoria

Calciomercato: tanti movimenti sinonimo di molti errori

Nella foto Federico Savelli in azione

GROSSETO. E’ stato e lo è ancora un mercato di riparazione che presenta tanti movimenti e ancora molte trattative in essere.
Società che stanno cercando di rinforzare le proprie rose, altre purtroppo che smobilitano per alleggerire rosa e soprattutto costi.
Un mercato di riparazione così attivo è sinonimo senza dubbio di errori nell’allestire formazioni ad inizio stagione. Diciamocela francamente oggi come oggi è molto difficile saper spendere le pochissime risorse che sono rimaste alle società.

In Promozione il Ribolla sta tentando disperatamente di raddrizzare una situazione che a dicembre appare oramai disperata con due rinforzi arrivati ed un terzo in attacco che potrebbe arrivare. Praticamente fermo il San Donato che continua con il suo gruppo di ragazzi oramai consolidato e con l’Albinia che a causa di infortuni e squalifiche ha effettuato un colpo low cost come quello di Schiano.

Molto fermento in Prima. Immobile il Roselle sicuro dei suoi giocatori e dei suoi sette punti di vantaggio sulla seconda che dovrà difendere nelle prossime due trasferte contro Valdarbia e Manciano. Proprio la società biancorossa ha puntellato la rosa con l’arrivo di Salvini.
Chi desta ancora più scalpore è l’Argentario che pare non trovare pace in una stagione dove dissidi interni e cambi di allenatore hanno minato il clima di una squadra che ha grandi potenzialità inespresse.
Aria difficile in quel di Paganico dove mister Agresti dovrà compiere un mezzo miracolo se vuol ottenere la salvezza, mentre ritocchi nella rosa per Castiglionese ed Alberese che veleggiano a ridosso della zona play off. Qualche problemino in più per il Sorano di Gaggi che comunque siamo sicuri uscirà fuori da una situazione che potrebbe diventare pericolosa.

In seconda la Neania porta a casa due colpi importanti e diventa la candidata numero uno per la vittoria del campionato. Il Saurorispescia visti i molti infortuni va sul sicuro con Savelli, mentre movimenti in entrata anche per Sant’Andrea e Aurora Pitigliano che assieme al Castell’Azzara vogliono diventare gli antagonisti principali dei cioli.

Attenzione al Santa Fiora che ha fatto una mini rivoluzione e molto probabilmente a fine stagione ne arriverà una ben più grande. Per le altre poche entrate ed uscite; il Montiano perde alcuni pezzi, ma continuerà nella sua politica di contenimento dei costi, mentre la Torbiera prosegue con il suo gruppo.

Insomma se negli altri anni si era cambiato poco quest’anno le trattative non sono proprio mancate, forse una miglior programmazione ad inizio stagione era prevedibile.

 

mm

Fabio Lombardi

Giornalista pubblicista dal 2010, è uno degli editori/fondatori della testata giornalistica on-line Grossetosport, all'interno della quale ricopre il ruolo di direttore responsabile. E' altresì il responsabile dei campionati di Promozione e Seconda Categoria, nonché un esperto di calciomercato.

Commenti

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *
























Il CalcioMercato di Gs










%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: