Calcio a 5

C5, intervista al presente dell’Atlante, Iacopo Tonelli. “Puntiamo a tornare in A2”

Tonelli riceve il premio da Rivera

Nonostante la rivoluzione d’estate, la sua squadra si sta ben comportando nel nuovo girone.

<<È il primo passo verso un progetto importante che ci porti in serie A2. Ci vuole pazienza e soprattutto mantenere la calma nei momenti in cui certi meccanismi magari faticano un po’ ad ingranare.
Tuttavia, quest’anno ci sta già dando grandi soddisfazioni, nonostante la necessità di assestarsi dopo i tanti cambiamenti attuati in estate, la squadra è a ridosso della zona play-off ed ha giocato partite importanti contro realtà organizzate e ambiziose come quelle del girone con formazioni umbre, laziali, marchigiane ed abruzzesi, dove il livello è nettamente superiore rispetto ai gironi dove ci siamo sempre trovati a giocare>>.

Si aspettava un andamento così positivo dei suoi?

<<Da un lato me lo aspettavo. Conosco le qualità dei ragazzi, come conosco le qualità tecniche degli allenatori che si sono adattati ad una realtà difficilissima come quella dei campionati nazionali, assolutamente nuova per loro. Forse mi ha stupito questo, la grande capacità di capire subito le differenze tra questo universo e quello dei campionati giovanili dove l’anno scorso Iannaco e Battisti hanno lavorato in maniera straordinaria vincendo il campionato. Anzi stravincendolo>>.

La partenza di Berti può influire pesantemente sul vostro rendimento realizzativo?

<<Abbiamo preso Baldelli per sostituire Riccardo proprio per sopperire a questo. Il curriculum di Thomas è da giocatore di categoria superiore. Dobbiamo dare al ragazzo il tempo di ambientarsi e sono sicuro che farà bene come Berti. Il modo di giocare è diverso, quindi dovranno essere bravi allenatori e compagni a cambiare meccanismi in campo per far sì che in fase realizzativa si mantengano certi numeri. Comunque, oltre alla partenza di Berti e l’arrivo di Baldelli, da poche settimane a questa parte può finalmente giocare Leonardo De Oliveira che ha già realizzato due reti in tre partite .
È importante perché abbiamo così a disposizione una rotazione in più che era forse uno dei nostri problemi principali, visti i tanti infortuni. Direi decisamente che nel mercato di dicembre abbiamo perso un grande giocatore come Berti, ma nel complesso ci siamo rinforzati con Baldelli e De Oliveira>>.

Obiettivo stagionale?

<<Anche in virtù di quanto detto, dobbiamo provare ad arrivare ai play-off. Siamo ad appena due punti da questo obiettivo e la squadra è a mio avviso ancor più competitiva del girone di andata. Dobbiamo provarci, ma se non dovessimo farcela sarebbe comunque una stagione nella quale si sono gettate le basi per qualcosa di importante e che, ne siamo convinti, in pochissimo tempo ci porterà direttamente alla serie A che è il nostro obiettivo da raggiungere, ma con programmazione e pazienza visto che alcune realtà sono sicuramente più attrezzate. Ma sono certo che la strada intrapresa è quella giusta>>.

Andrea Capitani

Responsabile Terza categoria e Altri sport

Email: a.capitani@hotmail.it

Aggiungi commento

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *