Altri Sport Basket

Basket femminile: esordio con successo nei play off per la Sanitaria Gea Grosseto

Sanitaria Ortopedica Grosseto-Pizzeria La Cicala Altopascio 50-45

SANITARIA GROSSETO: Carnemolla, Chiara Camarri 12, Giulia Camarri 2, Valentina Simonelli 2, Elena Furi 17, Federica Simonelli, Tamberi 2, Nalesso 4, Bellocchio 5, Scurti 4, Benedetti 2. All. David Furi.
LA CICALA ALTOPASCIO: Menicucci 4, E. Sutera 7, Benedetti, Calanchi 8, G. Sutera 5, Cipollini, De Santi 10, Concarini 5, Braccini 2, Buonaguidi 4. All. De Santi.
ARBITRO: Bellucci di Livorno.
PARZIALI: 16-11, 28-22; 39-34.
USCITA PER FALLI: Concarini.

Buona la prima dei playoff per la Sanitaria Ortopedica Grosseto che di fronte al pubblico amico piega la Pizzeria La Cicala Altopascio (50-45 il finale). Gara1 dei quarti di finale è sempre stata in mano alla formazione maremmana che è riuscita a contenere il quintetto lucchese soprattutto grazie ad un’ottima difesa. Il coach David Furi, per sopperire all’assenza di Chiara Cazzuola, ha chiesto una mano a tutta la panchina ed ha avuto ottime risposte ora da Eleonora Scurti, ora da Sarah Tamberi, ma anche da Francesca Benedetti, appena rientrata da un viaggio negli Stati Uniti.
Altopascio è comunque rimasto sempre in partita, dimostrando la qualità dell’organico e con le solite bombe di Calanchi e De Santi (due a testa) è riuscito a tenere vicina la Sanitaria Gea, che ha avuto in Chiara Camarri ed Elena Furi le stelle di prima grandezza.
Quella disputata in via Meda è stata insomma una partita di ottimo livello, degna di una post season, che ha divertito il pubblico che ha gremito la palestra.
«Abbiamo disputato una buona partita – sorride coach Furi – nella quale le ragazze hanno giocato come ho chiesto: con la testa e tanta concentrazione. Siamo sempre state avanti e abbiamo gestito bene il vantaggio con una buona difesa e varie soluzioni in attacco».
«E’ stata una prova di maturità – aggiunge l’allenatore grossetano – Elena Furi ha dettato bene i ritmi, correndo quando c’era da correre e ragionando quando c’era da ragionare. Sono contento delle mie “bambine”».
Sabato alle 21,15 ad Altopascio si giocherà garadue.

Redazione

Aggiungi commento

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *