Baseball Ultimissime Altri Sport

Baseball: l’Europeo azzurro inizia con una vittoria

L'azzurro Reginato (Foto di Ezio Ratti/FIBS)

L’Italia parte con il piede giusto nell’Europeo superando 12-7 un Belgio sorprendentemente combattivo e sempre in partita.
La rassegna continentale inizia con la cancellazione del match tra Svezia e Gran Bretagna, ma il maltempo sembra concedere una tregua e la partita tra gli azzurri e la compagine belga inizia con un ritardo di pochi minuti.

Rispetto alle formazioni annunciate alla vigilia manca l’italiano Desimoni (Costretto al forfait per un malessere) ed al suo posto viene schierato “Lole” Avagnina; il Belgio affida la palla al mancino Van Den Heuvel e gli azzurri iniziano forte con Ermini che batte un singolo in diamante e riesce a raggiungere la terza base su Due palle perse dal ricevitore avversario. E’ un singolo di Vaglio a portare in vantaggio la nazionale italiana, poi l’interno fortitudino arriva salvo in seconda su balk e sulla battuta di Chiarini raggiunge il sacchetto di terza base. Con i corridori agli angoli, arriva il 2-0: Sambucci e Vaglio tentano la rubata, il ricevitore assiste male in seconda e la palla supera il cuscino consentendo a Sambucci di giungere salvo in seconda ed a Vaglio di siglare il 2-0, E’ il triplo di Morreale a portare poi a casa altri Due punti.

Sembra tutto facile, ma non è così: la battuta di De Lannoy scavalca Avagnina e permette al battitore di arrivare in seconda, la linea di Verheyleweghen sembra facile preda di Avagnina che non riesce a trattenere la palla e quando Richetti colpisce Dille e le basi si riempiono. L’ex pro De Wolf con un singolo accorcia 4-2 poi, nonostante un doppio gioco difensivo, il Belgio si fa sotto 4-3. Al secondo inning una valida di Vaglio porta il 5-3 ed una ripresa più avanti Mineo sigla il 6-3 con un fuoricampo sulla sinistra.

Il partente italiano Richetti si riprende dalla partenza-shock e per un terzo di gara riesce a tenere a bada i rivali che al quarto si rifanno sotto: singolo per De Quint e King, Boermans fa avanzare i corridori con una smorzata e tocca a Chiarini ed allo stesso pitcher azzurro salvare una situazione che rischiava di farsi difficile.

Al quinto inninh scende Gontier dal mound e sale De Saedeleer. Con un uomo fuori, Morreale va in prima e si invola a casa sulla bella battuta da Due basi di Epifano al centro. Non appena in attacco va il Belgio, Crepaldi prende il posto di Richetti ma subisce il quarto punto sul singolo di De Quint. I corridori avanzano su wild pitch ed il quinto punto belga arriva su un nuovo lancio pazzo di Crepaldi.

Gli azzurri siglano l’ottavo punto al sesto inning grazie al fuoricampo di Sambucci ed, al cambio di campo, Giovanni D’Amico prende il posto di Crepaldi. L’ex Bbc viene battezzato da un paio di valide consecutive, ma riesce a non far rialzare la cresta al Nove belga.

Nella parte bassa del settimo inning sale in pedana Colla, che non subisce punti, mentre all’ottavo va sul mound Venditte. Con un out, De Lannoy mette a segno una valida, Verheyleweghen rimane al piatto e Dille è fortunato a vedersi passare la battuta sotto il guanto di Epifano, a cui viene conteggiato l’errore. Vaglio non ferma la battuta di De Wolf e De Lannoy segna il sesto punto per il Belgio. Corridori agli angoli, situazione tesa, De Quint batte corto su Avagnina e Dille segna il settimo punto. Se prima la situazione era tesa, adesso rischia di farsi seria per la squadra di Mazzieri. Meglio correre ai ripari. Al posto di Venditte sale Da Silva che riesce a chiudere la ripresa con il K su King.

Chiarini al nono inning viene sostituito da Reginato, che tocca una rimbalzante e va in seconda su errore di tiro. Un lancio pazzo lo spinge in seconda e Sabbatani è accorto nel ricevere la base gratis. Mazzuca prende il posto di Morreale ed ottiene una valida con una bella smorzata in diamante; a basi cariche Epifano tenta la volata ed è preso al volo, mentre Reginato si fionda a casa. Il tentativo fallisce ed è il secondo out, ma Avagnina va in prima gratis e le basi sono nuovamente piene. Nel box va Infante che rimane lucido e prende la base che vale il nono punto azzurro. E’, infine, una bella linea di Ermini a spingere a casa Avagnina e Mazzuca per il 12-7 che sarà il risultato finale di una sofferta partita portata comunque a casa in maniera vittoriosa dalla squadra di Marco Mazzieri.
























Il CalcioMercato di Gs