Calcio Promozione

Albinia sfida Figline senza Lorenzini

L’Albinia affronta allo Stadio Combi il Figline dovendo fare a meno di una pedina-chiave come Fabio Lorenzini, squalificato per una giornata: non è una perdita di poco conto per la squadra di Cinelli, ma anche in casa gialloblu si registra l’assenza forzata dell’esperto centrocampista Francesco Meacci che era stato espulso in occasione del match contro il Lanciotto.

La compagine albiniese non vuole lasciarsi intimorire dall’avversario, secondo in classifica alle spalle del Baldaccio Bruni, ed è pronta a giocarsi le proprie carte sul suolo amico senza soffrire complessi di inferiorità nei confronti di un team che punta apertamente alla promozione in Serie D.

La partenza in campionato dei maremmani è stata difficile, ma i recenti risultati positivi fanno ben sperare Sgherri e compagni: anche se la classifica parla di un divario tra i rossoblu ed il Figline di Otto punti in favore degli uomini di Bernini, l’orchestra diretta da Cinelli sembra aver raggiunto il proprio equilibrio nelle ultime settimane.

In settimana lo staff tecnico albiniese ha lavorato al meglio per preparare la squadra all’importante appuntamento e nulla verrà lasciato al caso da parte del tecnico che sa di poter contare su elementi di esperienza come Nieto e Consonni, ma anche su tanti giovani interessanti come quel Coli che si sta distinguendo positivamente in questo primo scorcio di campionato.

L’assenza di Lorenzini e Meacci non toglie nulla al fascino della sfida che infiammerà l’impianto sportivo della frazione orbetellana: l’Albinia vuole rilanciarsi in classifica ed è pronta a non fare sconti alla formazione di Figline Valdarno.