Gavorrano Calcio Primo piano Serie C

Al Gavorrano non basta Moscati, allo Zecchini termina 1-1

Immagine di repertorio

GROSSETO – Partita dal sapore amaro per il Gavorrano, che, dopo aver dominato la prima frazione, subisce il ritorno del Prato e fallisce un’occasione importante per riavvicinarsi al treno salvezza. La formazione rossoblù – oggi guidata da Langella, vista la squalifica per due giornate del tecnico Favarin – non è riuscita a dare seguito all’ottimo risultato ottenuto domenica scorsa sul campo della Robur Siena, impattando contro un Prato ordinato e cinico.

Primo tempo tutto di marca rossoblù. I padroni di casa sono protagonisti di un inizio arrembante, subito alla ricerca del gol del vantaggio, che si concretizza al 13′: Remedi recupera un gran pallone sulla linea mediana e serve ottimamente Moscati, l’attaccante riceve e batte Sarr con un bel piazzato che pizzica il palo e finisce in rete. Il Gavorrano è padrone del gioco sopratutto grazie alla compattezza dei suoi interpreti a centrocampo. I minerari avrebbero l’opportunità per raddoppiare alla mezz’ora, quando la punizione di Vitiello trova Mori in area che colpisce alto. Nella ripresa si fa più forte il pressing degli ospiti, che però continuano a subire il gioco del Gavorrano. Al quarto d’ora della ripresa la mossa di Catalano, che butta nella mischia Zucchetti, si rivela azzeccata: i fiorentini trovano lo strappo sulla destra ed il neo entrato capitalizza un traversone in spaccata. Il gol del pareggio allunga le squadre, che sfruttano gli spazi e costruiscono occasioni pericolose. Prima Remedi in sforbiciata manca l’appuntamento con il gol, poi, ancora grazie alle incursioni dei centrocampisti, il Gavorrano va vicino al raddoppio con Damonte, che da buona posizione conclude alto. Al 67′ si fa vedere anche il Prato con una rasoiata che Falcone mette in angolo. Sul finale di gara aumenta il pressing dei rossoblù, ma il gol non arriva: l’occasione più ghiotta se la divora Marchetti, che al 95′ spreca incredibilmente a pochi metri dalla porta di Sarr.

Termina così 1-1 una partita che avrebbe dovuto rilanciare le speranze salvezza del Gavorrano, e che invece complica, e non poco, i piani di Giancarlo Favarin. Adesso la strada è ancora più in salita: i minerari sono attesi al varco, domenica prossima, dalla difficile trasfera di Viterbo.

FT: Gavorrano-Prato 1-1
Marcatori: 13′ Moscati (G), 60′ Zucchetti (P)

GAVORRANO (3-5-2): Falcone; Ropolo, Marchetti, Mori (16′ st. Borghini); Favale (30′ st. Papini), Damonte, Vitiello, Remedi, Gemignani; Moscati, Brega (C) (30′ st. Barbuti). A disposizione: Pagnini, Luciani, Parisi, Bruni, Malotti, Borghini, Ferrante, Carlotti, Maistro, Barbuti, Papini, Santi. Allenatore: Giovanni Langella.

PRATO (4-3–3): Sarr; Casale, Martinelli (C), Ghidotti, Seminara (10′ st. Zucchetti); Gargiulo (21′ st. Bonetto), Fantacci, Bertoli (10′ st. Carletti); Piscitella, Ceccarelli (45′ st. Akammadu), Orlando (45′ st. Colli). A disposizione: Alastra, Colli, Bonetto, Carletti, Liurni, Cistana, Rozzi, Zucchetti, Coccolo, Akammadu. Allenatore: Pasquale Catalano.

Arbitro: Sig. Daniele De Santis di Lecce
Ass: Andrea Zaninetti, Francesco Cortese

Ammoniti: Remedi (G), Ceccarelli (P), Fantacci (P)
Espulsi:
Recupero: 1′ pt., 5′ st.

Spettatori: 190

Alessandro Amerighi

Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università di Pisa. Scrive su Grosseto Sport e collabora come Creator a Copa90. Gestisce inoltre un portfolio personale su Wordpress.

Aggiungi commento

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *