Connect with us

Calcio

Neania, ieri l’ultima gara per la gloriosa società giallorossa? C’è aria di fusione

Castel del Piano – Il match contro il Marina potrebbe essere stato l’ultimo della storia della gloriosa società della Neania Castel del Piano.
Da diverse settimane infatti negli ambienti calcistici provinciali, starebbe sempre più rimbalzando l’indiscrezione, di una fusione con l’Aldobrandesca Arcidosso.
Le due dirigenze infatti pare che potrebbero unire le forze per costituire una società più forte che possa competere con le altre squadre della provincia grossetana.

Naturalmente ribadiamo che al momento sono solo indiscrezioni che potranno trovare conferme o smentite nelle prossime settimane.
Per la Neania si ricordano i grandi campionati degli anni novanta quando i giallorossi disputavano i campionato di eccellenza o di promozione andando a sfidare anche l’Us Grosseto.
Una storia gloriosa fatta di grandi nomi e di dirigenti di assoluto livello che riuscirono a portare anche il Napoli di Maradona a disputare il primo match in Italia del campione argentino.

Giornalista pubblicista dal 2010, è uno degli editori/fondatori della testata giornalistica on-line Grossetosport, all'interno della quale ricopre il ruolo di direttore responsabile. E' altresì il responsabile dei campionati di Promozione e Seconda Categoria, nonché un esperto di calciomercato.

Advertisement
3 Comments
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

3 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments

ma del fatto che la Neania è stata sfrattata dallo stadio non se ne parla?

i dilettanti sono in grave crisi e le società maremmane sono state le più colpite.la fusione metterebbe insieme due società una,la neania,che viene oramai da un crisi più che ventennale ma con una tradizione l’altra l’aldobrandesca di arcidosso con una scarsa tradizione e sarebbe certamente un buon segnale per tutta l’amiata ,che di fatto con il crollo della società di castedelpiano, di fatto è ininfluente nel calcio maremmano

Fermo restando che in un momento come questo, post-pandemico dove le risorse economiche e di manovalanza si sono per forza di cose assottigliate, è la scelta migliore che due o più realtà possono fare in piccoli centri; mi sorgono spontanei alcuni dubbi e riflessioni: spero che per il bene comune del prosieguo del campionato dell’Aldobrandesca qualcuno faccia il passo di una pseudo smentita, non fosse altro per la tranquillità dell’ambiente, anche se come si dice “se tuona da qualche parte piove”, ha senso un dispendio di energie e di economie ogni fine settimana sapendo che alla fine seppur si dovesse vincere il campionato non ci sarebbe il salto di categoria? Ringrazio chi vorrà dare delle risposte.










Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

error: Content is protected !!
3
0
Would love your thoughts, please comment.x