Connect with us

Baseball

L’Hort@ Godo batte il Comcor Modena e accede alla poule Scudetto

Dalle partite pomeridiane dell’ultimo turno di prima fase esce trionfante l’Hort@ Godo, che conquista l’accesso alla poule Scudetto con un successo in rimonta sul Comcor Modena. Lo Spirulina Becagli Grosseto mette nei guai l’Hotsand Macerata

L’Hort@ Godo mette la parola fine al discorso qualificazione poule Scudetto con un successo per 10-4 sul campo del Comcor Modena. Si complica invece la situazione dell’Hotsand Macerata Angels, battuto 9-2 in casa dallo Spirulina Becagli Grosseto che conquista il primato nel girone D. Questa sera (diretta su FIBSTV e MS Channel dalle 20.15) per i marchigiani sarà necessario vincere gara due e sperare in una mano dall’OM Valpanaro Bologna Athletics, regolato 10-1 in gara uno dal Nettuno BC 1945 ormai ad un passo dalla qualificazione. Si fa serio il discorso nel girone A dove il Campidonico Grizzlies Torino vince (10-9) in walk-off al decimo inning contro il Cagliari Baseball.

L’Hort@ Godo passa sul campo del Comcor Modena e conquista l’accesso alla poule Scudetto con una partita d’anticipo, grazie al successo per 10-4 nello scontro diretto da dentro o fuori contro i canarini di Malagoli. Fino al sesto inning è stata una partita combattuta ed equilibrata con cambi di fronte da una parte e dall’altra. Il primo terzo di gara si chiude con il Modena avanti di due punti segnati proprio nel terzo su errore difensivo e con singolo di Romolo Pompilio. Un nuovo errore difensivo (questa volta del Modena) ed una volata di sacrificio di Marco Servidei permettono al Godo di pareggiare, ma il nuovo equilibrio dura soltanto fino alla parte bassa del quinto dove il Modena segna altri due punti su una battuta di Enzo Corbino che trova un altro errore dell’interbase del Godo Luis Vallejo. Nel sesto inning però la partita cambia radicalmente con i romagnoli che segnano addirittura sette punti (con valide decisive di Giacomo MeriggiPaolo TanesiniAntonio Casadio e Mattia Bucchi) in una ripresa che li vede portare al piatto dieci battitori. Il Modena non riesce più a reagire e nell’ottavo inning il Godo segna anche il decimo punto, chiudendo definitivamente il match.

Davanti al pubblico di casa l’Hotsand Macerata Angels era chiamato ad una impresa per garantirsi un posto alla poule Scudetto. Invece il verdetto che arriva dopo gara uno dell’ultimo turno del girone D è che lo Spirulina Becagli Grosseto, già qualificato alla fase scudetto, può festeggiare la certezza del primo posto nel girone grazie al successo di 9-2 contro i padroni di casa ai quali invece servirà un miracolo per centrare l’obiettivo. I maremmani non fanno sconti ai marchigiani che faticano malamente contro un Federico Cozzolino mai in difficoltà. La squadra ospite invece approfitta subito delle difficoltà del partente avversario Jhonaikell Rodriguez segnando due punti nel primo inning con le valide decisive di José Herrera (singolo) e Shakir Albert (doppio). Due battute in doppio gioco nel secondo e terzo inning bocciano il tentativo di rimonta maceratese. La formazione di Jairo Ramos invece non perdona e nel quarto inning raddoppia con sac fly di Gabriele Chelli e con la base su ball a basi piene concessa a Herrera dal nuovo entrato Alessandro Ciarla. Mentre Cozzolino controlla e domina l’attacco avversario, lo Spirulina Becagli chiude definitivamente il match con quattro punti tra sesto (singolo del 5-0 di Niccolò Loardi) e settimo inning (singoli di Chelli e Barcelan). Nell’ottavo un paio di errori difensivi permettono al Macerata di segnare un punto, subito colmato dal quarto RBI di Jorge Barcelan (3-4). Nella parte bassa i padroni di casa riescono a riempire le basi, ottenendo però un solo punto (doppio di Endy Martinez).

Il Nettuno 1945 di Ludovisi archivia rapidamente la pratica OM Valpanaro Bologna Athletics con un 10-1 che non lascia dubbi sui valori tra le due squadre e si avvicina sempre di più al raggiungimento della qualificazione alla poule Scudetto. Per centrare l’obiettivo ai nettunesi serve vincere anche gara due, in programma questa sera allo “Steno Borghese”, sperare in un’altra sconfitta del Macerata. I bolognesi fanno tremare Nettuno con il vantaggio 0-1 ad opera di Marco Vignali (sac fly) nel secondo inning. Poi però Federico Pecci trova il ritmo giusto dando inizio ad un dominio (7IP, 3H, ER, 3BB, 6K) che aiuta la rimonta dei laziali, protagonisti dal secondo al settimo inning di almeno un punto segnato, con Andrea Sellaroli (2-4, 3RBI), Federico Giordani (2-5, 2RBI) e Freddy Noguera (3-4) sugli scudi.

A Torino, in una giornata fondamentale per la lotta alla seconda piazza del girone A, Campidonico Torino e Cagliari Baseball danno vita ad una partita ricca di emozioni che si conclude al decimo inning e con walk-off sac fly di Maurizio De Maria, che permette al Torino di vincere con il risultato di 10-9. Dopo aver chiuso avanti 4-1 alla fine del quarto inning, i Grizzlies subiscono la rimonta dei sardi che nel quinto inning ribaltano completamente il match segnando cinque punti contro Arcila e Zingarelli grazie ai punti battuti a casa da Marco ContuJosé Urdaneta e José Cuesta (già protagonista di un “solo homer” nel primo inning). Nel settimo inning le volate di sacrificio di Pestana (Cagliari) e Marziale (Torino) mantengono il “one-run game” ma nella parte alta del nono un singolo di Dariel Rodriguez (con basi piene) sembra garantire ai cagliaritani la possibilità di vittoria. Invece, nella parte bassa, un singolo a basi piene di Matteo Pascoli vale il pareggio 8-8 che porta il match al decimo inning dove il Cagliari approfitta della regola del tie-break per tornare avanti con out interno di Contù. Anche questo vantaggio però ha i minuti contati: Jesus Carrera pareggia con un singolo e, con le basi piene (intenzionale a Peloro), De Maria alza una volata profonda a sufficienza per la vittoria.

Gabriele Quattrini (5IP, H, BB, 10K), Luca Di Raffaele (2IP, 2BB, 2K) e Rene Mazzocchi (2IP, 2K) limitano ad una sola valida l’attacco della Farma Crocetta mentre quello di Doriano Bindi non lascia respiro al monte di lancio parmigiano. La sfida tra i campioni d’Italia e la Farma Crocetta termina 12-0 per San Marino che colpisce anche tredici valide. Di queste tredici soltanto tre sono state da almeno due basi. Grande protagonista è stato Federico Celli (3-5, 3RBI), che nel sesto inning ha parcheggiato un lancio di Bassi oltre l’esterno sinistro per il momentaneo 7-0 per poi battere, nel nono inning, la sua seconda valida da basi extra prima del doppio da due punti di Dudley Leonora, che spinge a casa gli ultimi due punti della partita.

Rischia di restare senza vittorie il Fontana Ermes Sala Baganza che nella penultima partita della prima fase cede 13-3, dopo sette riprese, al cospetto del Mediolanum New Rimini di Mike Romano, che costruisce la vittoria soprattutto con un big inning da sei punti nella parte bassa del quinto inning dove a rendersi protagonisti sono stati Riccardo Bertagnon (doppio da un punto) e Amedeo Focchi e Thomas Cifalinò, autori di tripli da due punti ciascuno. Nel settimo inning, dopo due punti di marca salese (con valide di Luis Das Neves e di Edoardo Romanini), arrivano ulteriori quattro punti che valgono la manifesta ed il quarto successo in campionato per la formazione romagnola.

Otto punti tra quinto e sesto inning cambiano il corso della partita e permettono al Camec Collecchio di conquistare il decimo successo in campionato. I Metalco Dragons di Castelfranco Veneto sconvolgono il Collecchio con quattro punti nel primo inning. Sotto 1-5 a metà del quinto inning, gli emiliani ribaltano il match nella parte bassa sfruttando quattro valide, un errore difensivo ed un balk. Nella parte bassa del sesto arrivano altri tre punti sfruttando le basi piene con un singolo di Andrea Pasotto, un colpito ed un lancio pazzo. Gli ospiti provano a rientrare in partita con due punti tra settimo e ottavo, ma un altro big inning (questa volta da quattro punti) che porta le firme di Maicol Lori (doppio) e Alessandro Boschi (doppio da tre punti) chiude i conti. Termina 13-8 in favore dei biancoblù.

Cinque punti tra settimo e ottavo inning permettono ai New Black Panthers di Ronchi dei Legionari di allontanare il Tecnovap Verona, sconfitto 7-6. La squadra bisiaca batte meno valide (8 v 12) ma sbaglia meno e dimostra grande carattere contro una squadra in salute. I veronesi, dopo aver chiuso il terzo inning sul 2-2, chiudono la parte alta del settimo inning avanti 2-6 grazie soprattutto alle valide di Davide Novello Davide Meliori. Un colpito a basi piene (Ivan Cechet) apre alla rimonta di Ronchi dei Legionari che si avvicina con le sac fly di Stefano Berini e Giulio Da Re per poi concretizzarsi con un singolo di Alessandro Serra ed il punto del vantaggio arrivato su errore.

Risultati sabato 14 maggio (pomeriggio):

Gir. A: sabato 14/5: Campidonico Torino – Cagliari 10-9 (10°); domenica 15/5: Ciemme Oltretorrente – Ecotherm Brescia; Senago – Parmaclima; Settimo – Platform-TMC Poviglio

Gir. B: sabato: NBP Ronchi dei Legionari – Tecnovap Verona 7-6; Camec Collecchio – Metalco Castelfranco Veneto 13-8; UnipolSai Bologna – Padova; domenica: Sultan Cervignano – Itas Mutua Rovigo

Gir. C: sabato: Mediolanum New Rimini – Fontana Ermes Sala Baganza 3-13 (7°); Comcor Modena – Hort@ Godo 4-10; Farma Crocetta – San Marino 0-12; domenica: Longbridge – Torre Pedrera Falcons

Gir. D: (6° e ultimo turno) sabato: Hotsand Macerata – Spirulina Becagli Grosseto 2-9; Nettuno 1945 – OM Valpanaro Bologna Athletics 10-1; domenica 22/5: Big-Mat Bsc Grosseto – Academy Nettuno.

Classifiche:

Gir. AParmaclima (12–0), 1.000; Settimo e Campidonico Tor (8-4), .667; Cagliari  (6-6) .500; Ciemme Olt (5-6), .455, Platform TMC Pov (4-7) .364; Senago (3-9), .250; Ecotherm Bre (1-10), .091.

Gir. BUnipolSai Bo (13–0), 1.000; Camec Col (10-3), .769; Itas Mutua Rov (7-5), .583; NBP Ronchi (6-7) .462; Sultan Cerv e Tecnovap Ver (4-8), .333; Padova (4-9), 308; Metalco Cas (2-10), .167.

Gir. CSan Marino (13-0), 1.000; Hort@ God (11–2), .846; Comcor Mod (9-4), .692; Farma Cro (8-5), .615; Longbridge (4-8), .333; Mediolanum Rim (4-9), .308; CSA T. P. (2-10), .167; Fontana Ermes Sala B. (0-13), .000

Gir. D: Spirulina Becagli Gr (8–1), .889; Hotsand Mc e Nettuno 1945 (6-3), .667; Big Mat Gr (4-4), .500; Orange Academy Net (1-7), .125; OM Valpanaro Bo (1-8), .111.

Advertisement
Click to comment
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

error: Content is protected !!
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x