Connect with us

Grosseto Calcio

Ripescaggio in Serie C, ecco i costi

RIPRODUZIONE RISERVATA – È possibile utilizzare queste notizie solo citando come fonte GROSSETO SPORT

In città si fa un gran parlare di un ritorno immediato dell’Us Grosseto in Serie C attraverso una riammissione (non onerosa) o un ripescaggio (oneroso), ma per il momento si tratta solo di una vaga speranza. D’altronde, non conosciamo ancora i nomi di tutte le retrocesse dalla C, mentre sappiamo quelli di sei (su nove) promosse dalla D. Ci saranno da valutare, poi, eventuali club con seri problemi economici e solo allora sapremo se la riammissione o il ripescaggio del Grifone saranno più di una semplice aspettativa. Per il momento, è bene ricordarlo, i biancorossi sono un club di Serie D e dovranno prepararsi ad affrontare una stagione sicuramente difficile in virtù di tanti derby toscani, alcuni dei quali con avversari di un certo blasone. Tuttavia, assecondando le promesse pubbliche fatte dal presidente Di Matteo e dalla dirigenza unionista secondo le quali verranno presentate le domande di riammissione e/o di ripescaggio, siamo andati a vedere quanto costerebbe un ritorno in C a tavolino. Ribadito che l’ammissione non è onerosa, restano da capire i costi di un ripescaggio. Vediamoli insieme.
La prima cifra da sborsare è rappresentata dai 300 mila euro a fondo perduto, ai quali vanno aggiunti i 105 mila euro per l’iscrizione vera e propria in Serie C. Tutto ciò va poi garantito attraverso una fideiussione ordinaria da 350 mila euro e con una integrativa da 300 mila euro.
Insomma, il sogno della Serie C a tavolino costa 405 mila euro (interamente versati, più l’impegno fideiussorio da 650 mila euro, per un totale di 1 milione e 55 mila euro).

Giornalista pubblicista, è appassionato di calcio e statistiche sportive. Vanta esperienze e collaborazioni col Guerin Sportivo (al tempo diretto da Marino Bartoletti), Telemaremma, Tv9, Calciotoscano.it, Biancorossi.it, Vivigrossetosport.it, Tuttob.com e Pianetab.com. All'inizio si è occupato principalmente di Serie B e di Lega Pro, poi anche di Serie D e di Eccellenza. È co-autore del libro Cento passi nella storia, scritto in occasione dei 100 anni dell'Us Grosseto. Da novembre 2014 è il vice-direttore di Grosseto Sport. Ha condotto per tre anni le trasmissioni web Il lunedì del Grifone e D lunedì c'è il Grifone. È il commentatore delle partite dell'Us Grosseto su Gs Tv e su Eleven Sports, nonché del Follonica Gavorrano e dell'Us Grosseto Primavera 3. Ha collaborato anche con Sportitalia.

Advertisement
12 Comments
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

12 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments

Se avverrà il ripescaggio, sarà benvenuto ma ad oggi sembra azzardato ipotizzarlo.
Quello che mi auguro per il bene del Grosseto è che venga allestito SUBITO un’organico in grado di lottare per il vertice in serie “D” se poi sarà ripescaggio tanto meglio e qull’organico andrà solo ritoccato.
Quello che NON mi auguro è di sentirmi dire (prossimamente) che DOVREMMO aspettare di sapere in quale categoria militeremo per la nomina dell’allenatore e l’allestimento dell’organico, vorrebbe dire perdere una marea di tempo.

Ma poi, se realmente l’attuale proprietà intendesse cercare il ripescaggio, mi chiedo: non sarebbe stato più semplice e meno oneroso operare nel mercato invernale in modo da rendere possibile la salvezza (cosa che – è evidente – non è stata fatta) ?

Appunto, considerazioni inoppugnabili. E tutto ciò, a mio modesto avviso, lascia ben poche illusioni circa il futuro biancorosso; legittima, al contrario, perplessità e sfiducia. Sarò poi ben felice, naturalmente, di dovermi ricredere.

Da persona assolutamente estranea a queste problematiche, trovo comunque certi costi esorbitanti e proibitivi, il che mi rende ancora più scettico su un eventuale ripescaggio, anche perché c’è da considerare un altro aspetto per nulla trascurabile: se non erro si saprebbe di poter fare la C a luglio inoltrato, la qual cosa comporterebbe di allestire in ogni modo un organico competitivo per la terza serie, col rischio di ritrovarsi invece in serie D…insomma una faccenda che sa tanto di impensabile ed improponibile.

Ai quali vanno aggiunti i debiti pregressi….per me è fantascienza

I debiti a prescindere da chi li abbia fatti o non pagati ci sono l’importo esatto non saprei dirlo, certo che Simone Ceri qualche numero lo ha dato.Mi sembra che siano cifre importanti considerato che poi devi anche allestire una squadra dignitosa.Vediamo che succede….la vedo parecchio parecchio dura forse meglio concentrarsi sul costruire una squadra forte in d.Se poi i debiti non esistono meglio così, non vorrei urtare la sensibilità di qualcuno eh….

Condivido in pieno…La cosa che mi lascia molto perplesso è che di fronte ad un attacco frontale come quello di Simone, la Società non abbia ritenuto di rispondere… questo mi fa pensare… è una scelta che non condivido, se sei dalla parte del giusto ti affretti a chiarire la situazione.

Una domanda: la fedejussione integrativa di €300.000 quando è richiesta? Se il monte ingaggi dei calciatori supera un certo limite, oppure è richiesta solo alle squadre ripescate?

Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Content is protected !!
12
0
Would love your thoughts, please comment.x