Connect with us

Calcio

Il Follonica Gavorrano cade contro la Flaminia

FLAMINIA-US FOLLONICA GAVORRANO 3-1
FLAMINIA CIVITACASTELLANA: Sordini, Staffa (90′ Massaccesi), Santovito, De Vito, Lazzarini (81′ Garufi), Gasperini, Ancillai, Barduani Proietti (81′ Dominici), Sciamanna (92′ Ingretolli), Traditi, Sirbu (81′ Galli). A disp.: Opara, Paun, Carta, Sarritzu. All.: Nofri Onofri.

USFG: Ombra, Bruni, Del Rosso, Grifoni, Liurni (60′ Tiganj), Mugelli (60′ Fontana), Fremura (60′ Sylla), Berardi, Barlettani (84′ Arduini), Ampollini (43′ Lo Sicco), Giustarini. A disp.: Vivoli, Dierna, Gasco, Olivato. All.: Bonura.

ARBITRO: Liotta di Castellamare di Stabia. Ass.ti: Caputo di Benevento, Minichiello di Ariano Irpino.

RETI: 33′ Sciamanna (FC), 55′ Staffa (FC), 70′ Tiganj (FG), 85′ Traditi (FC).

NOTE: Recupero: pt 1′, st 6′. Ammoniti: Giustarini, Fontana, Traditi, Barduani Proietti.

CRONACA

Termina per 3-1 il match tra Flaminia Civitacastella e UsFG. Match dai due volti tra le due formazioni, con un primo tempo piuttosto compassato e una ripresa che ha visto le due squadre più combattive nelle rispettive metà campo avversarie.

Dopo i primi 13′ di studio da parte delle due squadre e con il possesso in mano maggiormente alla formazione di Bonura, la prima occasione è per la squadra di casa, con Barduani Proietti che spara alto da fuori su azione di contropiede. La seconda occasione per la Flaminia arriva cinque minuti più tardi con Sirbu, che si invola sulla sinistra e tenta una conclusione da posizione defilata, ma la palla termina ancora alta senza impensierire Ombra.

L’UsFG però continua a mantenere il pallino del gioco e si rende pericoloso al 20′, quando Mugelli si trova fra i piedi una palla a centro area che, dopo una mischia, viene però allontanata dalla difesa. I ritmi della partita, complice il grande caldo percepito a Civita Castellana, sono comunque piuttosto blandi, mentre al 24′ è Bruni a farsi trovare libero direttamente su calcio d’angolo, ma la sua incornata termina a lato lontana dai pali difesi da Sordini.

Al 32′ un lampo di Mugelli, che dai 25 metri controlla un bel pallone e scaglia un potente sinistro verso la porta. Il numero 11 però non è fortunato, perché la palla si stampa sull’incrocio dei pali. E sul capovolgimento di fronte la Flaminia trova il vantaggio. Sciamanna scatta sul filo del fuorigioco e si invola verso la porta: Ombra non può nulla sulla sua conclusione e non può far altro che raccogliere il pallone in fondo alla rete.

I padroni di casa sulle ali dell’entusiasmo dopo il gol segnato ci provano ancora al 39′ con Sciamanna, che vede Ombra leggermente fuori dai pali e tenta l’eurogol da centrocampo, ma la palla termina la sua corsa sopra la traversa. E un minuto più tardi ci prova anche Staffa con un sinistro a giro dal limite, ma la palla finisce a lato sfiorando l’incrocio sul lato opposto.

Dopo aver dovuto rinunciare a capitan Dierna dal primo minuto, a fine primo tempo Bonura è anche costretto al primo cambio della partita, con Ampollini che deve lasciare il campo a causa di un problema fisico. Mentre al 45′, dopo un batti e ribatti in area su azione di calcio d’angolo, arriva il tiro a lato di Lazzarini. Una prima frazione dai ritmi compassati si chiude dopo un minuto di recupero con il vantaggio della Flaminia Civitacastellana.

La ripresa si apre con i biancorossoblù subito in avanti alla ricerca del pari e si rendono pericolosi con un paio di calci d’angolo in cui la palla termina però lontano dalla porta. La prima vera occasione del secondo tempo è però per la Flaminia, che arriva al raddoppio al 10′ con Staffa, che deposita la palla in rete da due passi intercettando una palla messa in mezzo da Sirbu.

Al quarto d’ora mister Bonura opera un triplo cambio per cercare di dare una scossa ai suoi, mettendo dentro tutti insieme Tiganj, Fontana e Sylla. E un minuto più tardi Giustarini tenta il tiro al volo dalla grande distanza, ma la palla termina fuori. Stessa soluzione e stesso esito anche per Sylla al 64′. Ci prova un minuto più tardi anche Grifoni, con il suo destro da fuori bloccato centralmente da Sordini.

L’inerzia adesso è tutta dalla parte dell’UsFG, riversato in avanti alla ricerca del gol. La rete che accorcia le distanze arriva al 70′ con il neo entrato Tiganj, che batte due volte dopo aver ricevuto una bella palla in mezzo da Giustarini, bravo a liberarsi con un numero tra due avversari. La ribattuta vincente di Tiganj arriva dopo un polpo di testa sulla traversa dello stesso centravanti.

Si apre così un’ultima parte di match infuocata, con i biancorossoblù che reclamano anche per un fallo di mano avvenuto in posizione sospetta da Barduani Proietti. L’arbitro decide per la punizione dal limite, di cui si incarica Lo Sicco. La sua botta di destro è pericolosa e sbatte sull’incrocio dei pali, spegnendosi sul fondo.

A questo punto è un monologo della squadra di Bonura. Al 79′ un bel cross di Grifoni termina a un millimetro dalla testa di Tiganj, terminando la sua corsa sul fondo.

Ma all’85’, nel momento di massima spinta del Follonica Gavorrano, arriva a sorpresa il gol del 3-1, con Traditi che mette dentro direttamente su calcio di punizione da posizione defilata, con la palla che attraversa tutta l’area e termina nella porta difesa da Ombra senza nessuna deviazione.

All’87’ ci prova invece Lo Sicco con il piattone, ma Sordini para e blocca la sfera in tuffo. Nonostante i 6′ di recupero decretati dall’arbitro il match si avvia poi verso la conclusione senza ulteriori sussulti, con la Flaminia Civitacastellana che si aggiudica i tre punti.

Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

error: Content is protected !!
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x