Connect with us

Grosseto Calcio

Esclusiva Gs – Camilli: “Avrei ripreso il Grosseto a dicembre, ma…”

© RIPRODUZIONE RISERVATA – è possibile utilizzare questo contenuto solo citando GROSSETO SPORT

Grosseto Dopo tante parole e qualche polemica di troppo dentro e fuori dal campo, abbiamo pensato di scomodare telefonicamente anche Piero Camilli. All’ex-presidente biancorosso abbiamo chiesto un parere sulla stagione unionista, culminata con la retrocessione del Grifone in D, ma gli abbiamo anche fatto raccontare quanto sia stato vicino al ritornare in Maremma alla guida del club.

Buonasera, Piero. Cosa ne pensa della retrocessione del Grosseto?
<<Buonasera, Yuri. Beh, ovviamente mi dispiace molto, ma ricorderai le mie parole dopo Grosseto-Cesena. In quel frangente ho visto una squadra molto debole e il mercato di gennaio ha cambiato poco la situazione. Fammi dire che in questo campionato ho avuto modo di guardare molti incontri dei biancorossi, per cui so di cosa parlo. Si tratta di una squadra con limiti evidenti>>.

Una retrocessione prevedibile?
<<Penso di sì. Spero che nessuno si offenda, ma la squadra è di livello non eccelso. Tra l’altro, a gennaio, quasi tutte le dirette concorrenti per la salvezza si sono rinforzate e i risultati si sono visti>>.

Crede che in questa stagione tribolata sia mancata inizialmente anche la figura di un direttore generale come Marra Cutrupi, poi coperta da dicembre con l’arrivo di Capaldi?
<<Onestamente, a questo non so risponderti. Preferisco parlare del campo. Ribadisco che questa squadra è sempre stata debole e penso che la C attuale sia inferiore a quella dei miei tempi. Vuoi forse dirmi che qualcuno dei giocatori biancorossi attuali avrebbe trovato spazio nella squadra con la quale siamo stati promossi in Serie B? Ti ricordo quella formazione: Pinna; Bianchi, Di Meglio, Mengoni, Garofalo; Gessa, Consonni, Valeri, Amore; Cipolla, Zizzari. Tra l’altro, se vai a vedere, il mio Grosseto è arrivato davanti a Sassuolo, Pisa, Monza e Venezia. Hai presente dove sono questi club adesso?>>.

Visto che ci siamo, perché non facciamo chiarezza sul suo mancato ritorno a Grosseto?
<<Certo, non ci sono problemi, chiedimi pure>>.

Può confermare pubblicamente che a dicembre avrebbe voluto riprendere il Grosseto?
<<Assolutamente sì. Tu conosci i fatti, ma tanti so che hanno pensato che la notizia non fosse vera>>.

Cosa è mancato per concretizzare l’acquisto del Grifone dai Ceri?
<<Ti dico solo che, dopo alcuni abboccamenti, il 30 dicembre ero già in macchina per venire a Grosseto a parlare con i Ceri e il loro commercialista, ma una telefonata mi ha fatto tornare indietro. Il motivo? Ormai era troppo tardi, visti gli impegni già assunti dai proprietari con altri acquirenti>>.

Pensa che qualcuno abbia ostacolato il suo ritorno o che altri non abbiano fatto fino in fondo la propria parte?
<<Bella domanda. Sai bene che per qualcuno posso rappresentare un peso, per cui è possibile che non tutte le parti tirate in ballo si siano mosse come avrebbero potuto>>.

L’amministrazione comunale è stata informata delle sue intenzioni di comprare il Grosseto?
<<Di sicuro so che è stato informato almeno l’amico Fabrizio Rossi, vicesindaco e assessore allo Sport. Tra l’altro, l’ho chiamato per parlarci, ma non mi ha risposto e quando l’ha fatto, a distanza di diversi giorni, in occasione degli auguri natalizi, era già molto tardi>>.

Se avesse preso il Grosseto cosa avrebbe fatto?
<<Di sicuro avrei fatto almeno sei acquisti pesanti con i quali, vista la classifica, avrei puntato ben oltre la salvezza diretta, forse perfino ai play-off. Ho fatto qualcosa di simile ai tempi della Castrense, prima di acquistare il Grosseto nel 2000. Arrivando a dicembre, ci sarebbe stato il tempo per rinforzare la squadra. Chiaramente, per avere giocatori forti sarebbe stato necessario spendere, ma ti garantisco che non avrei badato a spese per centrare la salvezza del Grosseto. L’anno seguente, poi, avrei costruito una squadra pronta a lottare per la B>>.

Dica la verità, se fosse in vendita, prenderebbe il Grosseto in Serie D?
<<Dovrei pensarci bene, ma il legame che ho col Grosseto resta fortissimo. Ad ogni modo, prenderlo in C sarebbe stato sicuramente meglio>>.

A proposito di legami, che ne pensa dell’altro suo ex-club, la Viterbese? Si aspettava un campionato come questo da parte dei gialloblù?
<<La Viterbese ha fatto tutto il campionato nei bassifondi della classifica. La rosa, però, a gennaio è stata rinforzata e i risultati hanno cominciato ad arrivare. Nonostante ciò, parliamo di una squadra non giovanissima, la quale potrebbe risentire del caldo durante i play-out. Ovviamente, auguro al club di salvarsi>>.

Un’ultima domanda: ha rimpianti nella sua esperienza come presidente del Grosseto?
<<Beh, quindici stagioni sono tante e sono state le più importanti della storia biancorossa. Il grande rammarico è quello di non aver raggiunto la Serie A. Probabilmente, senza gli infedeli che hanno venduto le partite, le cose sarebbero andate diversamente. A ben pensarci, qualcuno ha iniziato a tradirci fin dal famoso recupero perso a Treviso. Personaggi che sono sempre in giro. Dimenticavo…C’è un’altra cosa che mi dispiace non aver potuto realizzare. Parlo di Grossetello. Ho proposto un centro sportivo all’amministrazione comunale di allora, ma non me l’hanno fatto fare>>.

Giornalista pubblicista, è appassionato di calcio e statistiche sportive. Vanta esperienze e collaborazioni col Guerin Sportivo (al tempo diretto da Marino Bartoletti), Telemaremma, Tv9, Calciotoscano.it, Biancorossi.it, Vivigrossetosport.it, Tuttob.com e Pianetab.com. All'inizio si è occupato principalmente di Serie B e di Lega Pro, poi anche di Serie D e di Eccellenza. È co-autore del libro Cento passi nella storia, scritto in occasione dei 100 anni dell'Us Grosseto. Da novembre 2014 è il vice-direttore di Grosseto Sport. Ha condotto per tre anni le trasmissioni web Il lunedì del Grifone e D lunedì c'è il Grifone. È il commentatore delle partite dell'Us Grosseto su Gs Tv e su Eleven Sports, nonché del Follonica Gavorrano e dell'Us Grosseto Primavera 3. Ha collaborato anche con Sportitalia.

Advertisement
3 Comments
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

3 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments

Sarei curioso di conoscere chi ha fatto quella telefonata e perchè

Senza offesa per nessuna delle parti in causa:

PIERO CAMILLI NUMERO UNO !!!!!

❤🤍❤🤍❤

Senza offesa per nessuna delle parti in causa:

Pieto Camilli NUMERO UNO

❤🤍❤🤍❤

Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

error: Content is protected !!
3
0
Would love your thoughts, please comment.x