Connect with us

Bocce

A Scandicci i Campionati Regionali Paralimpici DIR di Bocce con oltre 50 partecipanti – Titoli e podi per Pieve a Nievole, Biturgia, Piombinese, Sinergy Anffas Prato, Efesto Rosignano, ASHA Pisa, Grossetano e Cortona

Titoli e podi per Pieve a Nievole, Biturgia, Piombinese, Sinergy Anffas Prato, Efesto Rosignano, ASHA Pisa, Grossetano e Cortona

Oltre 50 atleti hanno preso parte ai Campionati Regionali Paralimpici DIR di Bocce, la manifestazione boccistica riservata agli atleti paralimpici con disabilità intellettivo relazionale, quest’anno disputata a Scandicci, organizzata da Federazione Italiana Bocce Toscana e Bocciofila Scandiccese. È stato il primo atto dei Campionati Regionali di Bocce 2022, che si giocheranno a Scandicci per tutta la primavera assegnando i titoli della specialità Raffa e Petanque, maschili, femminili, giovanili.

Si è trattato di numeri record per i Campionati Regionali Paralimpici DIR, che hanno visto rappresentate ben 8 realtà da tutto il territorio regionale. La Toscana è la regione con più bocciofili paralimpici d’Italia, ben 200. Esordio col botto per la Sinergy Anffas Prato, presente con 12 atleti, ben 15 invece sono arrivati dalla Bocciofila Pieve a Nievole. Ancora una volta sono stati presenti la decana dell’attività paralimpica ASHA Pisa, le tradizionali Efesto Rosignano e Bocciofila Piombinese-Associazione La Provvidenza, e le vivaci Biturgia di Sansepolcro, Circolo Bocciofilo Grossetano e Cortona Bocce. Le gare hanno preso il via al mattino in un “Bocciodromo Comunale Tamiro Martelli” tirato a lucido per l’occasione, laddove la Bocciofila Scandiccese ha predisposto un’ottima accoglienza. A salutare gli atleti prima delle gare sono stati il Presidente FIB Toscana Giancarlo Gosti e il Presidente della Bocciofila Scandiccese Stefano Iserani, che hanno ricordato il valore sociale dello sport. Sotto la direzione del direttore di gara Marco Martinelli e la supervisione del tecnico Simone Mocarelli, gli incontri sono poi proseguiti nel pomeriggio dopo il pranzo, quando sono stati assegnati gli ultimi titoli.

Da annotare la presenza di 7 corsisti del Corso Nazionale Assistente Paralimpico Federbocce, che hanno svolto il tirocinio sotto la guida del tecnico coordinatore della manifestazione Claudio Costagli.

La prova a squadre è stata vinta dalla Bocciofila Pieve a Nievole, secondo posto per Circolo Bocciofilo Grossetano e Biturgia, terza la squadra della Sinergy Anffas Prato.

Il titolo individuale è andato nella cat. A a pari merito a Giuseppe Paini della Piombinese e al compagno di squadra Antonio Argenziano, secondi sono arrivati Alessandro Marchi di Pieve a Nievole, Gianluca Mannari dell’Efesto, Nico Lecci e Alberto Borghesi dell’ASHA Pisa. Nella cat. B primo posto per Sandro Mazzei di Pieve a Nievole e Mirco Tiossi della Biturgia, secondo per Francesco Cappuccio dell’Efesto. Nella cat. C il successo è andato a Giovanni Pandolfini della Sinergy Anffas a pari merito con Massimo Brogi dell’ASHA Pisa, mentre secondi sono arrivati Emanuele Renieri del Circolo Grossetano e Riccardo Morganti di Pieve a Nievole. Tra le ragazze vince Maica Marchetti della Piombinese, secondo posto per Debora Porcu dell’Efesto.

La prova di coppia ha incoronato campioni Alessandro Marchi di Pieve a Nievole e Radames Ricci della Biturgia, secondo posto per Nico Lecci di ASHA Pisa e Francesco Cappuccio dell’Efesto, terzi Alberto Borghesi di ASHA Pisa ed Emanuele Renieri del Circolo Bocciofilo Grossetano.

A premiare gli atleti sono stati il Consigliere di Regione Toscana Fausto Merlotti, giunto a Scandicci per portare il suo saluto e ricordare l’importanza dello sport sociale e di base, il Presidente di Federbocce Toscana Giancarlo Gosti, il Presidente della Bocciofila Scandiccese Stefano Iserani, il referente FIB Toscana per l’attività paralimpica Armando Martini.

Gosti dichiara: “Ogni volta che organizziamo una manifestazione paralimpica la partecipazione degli atleti e l’affetto del pubblico ci confermano quanto sia importante questo settore per la FIB, ma anche quanto sia prezioso il lavoro che viene fatto sul territorio dalle nostre società affiliate. La Bocciofila Scandiccese è stata un’ottima padrona di casa, la nuova dirigenza ha sposato la linea federale mettendosi a disposizione per la manifestazione, la cui ottima riuscita è dovuta anche e soprattutto al lavoro svolto dai soci della società. Assegnati i titoli regionali, presto saranno messe in calendario altre gare paralimpiche per tutte le categorie, mentre a Scandicci proseguiranno gli appuntamenti dei Campionati Regionali”.

Iserani aggiunge: “La Bocciofila Scandiccese da anni opera nel settore paralimpico, essendo la casa della Po.Ha.Fi., la forte squadra di bocciofili paralimpici con disabilità fisica, e ospitando gruppi di atleti DIR. Per la prima volta però abbiamo organizzato una gara così partecipata, con oltre 100 persone presenti tra atleti e pubblico: da un lato eravamo entusiasti e motivati, dall’altro un po’ timorosi, ma tutto è andato per il meglio e rimarrà un fiore all’occhiello della storia della nostra società. Ora andiamo avanti con la gara paralimpica per atleti con disabilità fisica in programma questo weekend, il Memorial Ciampoli-Lazzeri, e con i Campionati Regionali, con la volontà di dare lustro al nostro sport, alla nostra società e alla città di Scandicci, la cui amministrazione comunale ci sostiene e apprezza il nostro lavoro”. 

Advertisement
Click to comment
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

error: Content is protected !!
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x