Calcio Coppa FantaPassalacqua Coppa Passalacqua Rubriche Settore Giovanile

Coppa Bruno Passalacqua, le pagelle di Albinia – Argentario 3-0: Melfi motorino sulla corsia destra

Beligni 6: compie solo un intervento in avvio mantenendo la sua porta inviolata.
Melfi 7: inesauribile. Corre per 3 giocatori, in fase difensiva è solido e preciso e in avanti è una costante. Segna un gol di pregevole fattura, terzino tutto fare.
Naitana 6,5: prima come terzino e poi come esterno di centrocampo non demerita. Concentrato in fase di copertura, rilancia più volte l’azione dei suoi. 
Niccolaini 6,5: ennesima prova positiva. Non butta mai via il pallone, preciso ed elegante nei passaggi si concede pochissimi lussi badando alla sostanza. Metronomo (dal 17’st Antognini 6: buon impatto sulla gara, cerca l’assist in più circostanze senza troppa fortuna. Era diffidato e il mister Carotti lo ha inserito a risultato già acquisito)
Bigliazzi 6,5: sono finiti gli aggettivi. Anche contro avversari fisicamente il doppio di lui ne esce sempre vincitore. Non sbaglia nulla annullando Vongher e Sabatini. Preciso anche nei disimpegni. Si merita sempre la sufficienza abbondante.
Polizzotto 6,5: zero rischi in difesa per l’esperto difensore rossoblù. Gioca d’astuzia anticipando spesso l’avversario. Vongher gli fa il solletico e lui è spesso libero di rilanciare l’azione con tanta libertà.
Moschetto 5,5: come esterno di centrocampo non va, meglio quando viene riportato nella linea di difesa (lui che è un centrale difensivo) (dal 27’st Franci: Sv)
Russo 6,5: prova di sostanza in mezzo al campo. Recupera una miriade di palloni giostrandoli alla grande. La palla gira da destra a sinistra grazie anche ad un duo di centrocampo invidiabile da tutti (dal 31’st Sbrilli: Sv)
Giacalone 6,5: finalmente. Prova positiva la sua, sfiora il gol in due circostanze nella prima frazione trovando però un attento Terni. Nella ripresa distribuisce palloni ai compagni creando continui spunti interessanti. Che abbai trovato la sua posizione ideale in campo dietro le punte?
Turchini 6: tanto movimento davanti, fornisce l’assist del 2-0 a Melfi con un bel tocco all’indietro in corsa. Tanto lavoro sporco e sacrificio, spesso finisce con il chiudersi e perdere palla preferendo una giocata personale ad una corale, ma il suo apporto alla manovra è comunque sufficiente (dal 23’st Marchi Nicola 6: anche lui risparmiato in quanto diffidato, entra bene in partita. Va alla ricerca del gol che lo manderebbe a quota 4 gol nella competizione, ma senza successo)
Fastelli 6,5: gol sopraffino in tutto: lo stop, il palleggio e il tiro al volo. Acuto importante che sblocca una partita fin lì domanda dai suoi ma ancora ferma sul punteggio di parità. Dopo il gol si scioglie e crea spunti interessanti a ripetizione sulla fascia destra (dal 15’st Maliziola 6,5: entra e fa bene quanto fastelli. Segna il gol della sicurezza approfittando di un pasticcio difensivo, spesso lasciato libero sulla destra prova la via del bis, senza fortuna)
Carotti 7: la sua squadra gioca un bel calcio rischiando 0 in tutti i 90 minuti. Partita dominata in lungo e in largo e primo posto in tasca.

Argentario:
Terni 4,5: sul primo gol viene sorpreso e insieme al difensore combina la frittata in occasione del terzo. Stasera male.
Pucci 6: sulla corsia destra soffre poco in quanto Moschetto non è proprio Cristiano Ronaldo. Corre pochi rischi lui che comunque è un centrale puro, cosa che si nota in quanto spinge poco una avanti.
Tinti 5: Fastelli invece fa il bello e il cattivo tempo assieme a Giacalone e Melfi. Spesso abbandonato a se stesso non riesce a chiudere come dovrebbe e gli avversari si infilano ovunque (dal 34’st Pieroni: Sv)
Caputo 4,5: in mezzo al campo non la vede mai. Spesso messo nel mezzo dai palleggiatori avversari, non riesce mai a contrastare le manovre altrui (dal 37’st Nieto: Sv)
Terrammoccia 5,5: aveva fatto meglio nelle precedenti due partite quando era stato schierato in mezzo al campo. Dimostra di non avere il passo di Turchini e questo lo penalizza non poco.
Cobianu 5: Turchini è un osso duro e spesso ricorre al fallo per fermarlo. Combina un pasticcio in occasione del terzo gol ma anche durante tutta la gara, è in perenne affanno.
Rosi 4,5: nessuna iniziativa, nessuno spunto, niente. Evanescente (dal 13’st Dosreisouza 5,5: non porta la scossa che dovrebbe)
Doganieri 5,5: dimostra di saper toccare bene il pallone, ma oggi è veramente troppo solo. Anche lui si arrende allo strapotere dell’Albinia nel palleggio (dal 27’st Alocci: Sv)
Vongher 4,5: una sola occasione creata dopo 4 minuti poi il vuoto. Torneo sotto le aspettative per lui con due gol segnati entrambi da calcio piazzato (punizione e rigore). Si fa spesso anticipare anche stasera senza mai rendersi pericoloso.
Sabatini 4,5: stesso discorso fatto con la differenza che i gol fatti sono 0. Grande aiuto in fase di ripiegamento, ma non può bastare.
Bitu 5: sull’out mancino Melfi lo asfalta letteralmente. Partita in continua rincorsa senza mai poter creare nulla di pericoloso (dal 30’st Szuba: Sv)
Allenatore Gabrielli 5: la sua squadra abbandona la competizione con due pareggi e una sconfitta. Peccato, dopo le prime due gare poteva sperare ancora nel passaggio del turno, ma stasera l’Albinia è stata superiore in tutti i settori del campo.

Loading...



















Loading…

 










 

 

 

 



















Loading...

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.