Calcio Coppa Passalacqua Settore Giovanile

Coppa Bruno Passalacqua, girone D: il Follonica cala la “manita” e aggancia la Nuova in classifica

Coppa Bruno Passalacqua, girone D:

Follonica – Alberese: 5-2 (14’pt; 34’pt e 32’st Superchi; 28’pt Di Dato; 7’st Francalanci; 41’st rig Biagiotti; 42’st Giannoni Lorenzo)

Follonica, 4-3-3: Giannoni Alessio, Godano, Giommoni, Ferrari, Trafeli, Costa, Giannoni Lorenzo (dal 46’st Havrjljuk) , Bichisecchi (dal 39’st Mattioli), Superchi, Di Dato (dal 29’st Piluso), Asile.  A disposizione: Di Donato, Mattioli, Menini, Tozzini, Buti, Vannini, Havrjljuk, Piluso, Lami. All: Lami.

Alberese, 4-2-4: Amerighi, Bargagli (dal 32’pt Trapanese), Pecciarini, Biagiotti, Comandi (dal 34’st Volpe), Fuschi (dal 1’st Moraru ), Cristinzio (dal 22’st Simi), Francalanci, Cervetti, Franci (dal 4’st Bellini), Patanè. A disposizione: Mazzuoli, Simi, D’Aniello, Bellini, Moraru, Volpe, Trapanese. All: Benetello.

Ammoniti: Francalanci, Cristinzio, Bellini Recupero: 1° tempo: / 2° tempo: 3 minuti Angoli: 4-2

Torna in campo il torneo Bruno Passalacqua mettendo in scena l’ultimo girone, il D. Le formazioni a scendere in campo sono Follonica ed Alberese, rispettivamente a 1 e 0 punti dopo la prima giornata. Partita tirata sin dalle prime battute con le due formazioni che provano a giocare palla a terra senza creare vere occasioni nei primi 15 minuti, minuto in cui il Follonica trova il vantaggio quasi a sorpresa: Superchi controlla un bel pallone sulla trequarti e si invola verso la porta, da due passi dentro l’area di rigore calcia col sinistro sul primo palo, Amerighi si fa sorprendere e il pallone entra. Alberese colpito subito ma che prova a reagire con qualche iniziativa interessante di Patanè e Cervetti, ma di tiri veri verso la porta se ne vedono pochi. Al 22′ ci prova Franci dalla distanza ma il suo tentativo termina alto. 6 minuti più tardi il Follonica trova il raddoppio: palla in verticale di Giommoni per lo scatto di Di Dato, Comandi buca l’intervento e il numero 10 a tu per tu con Amerighi insacca di destro. Bianconeri colpiti nuovamente che ora si ritrovano una montagna da scalare per non dire addio con una giornata di anticipo alla competizione. Non è serata per l’Alberese che dieci minuti dopo si vede costretta a raccogliere il pallone in fondo al sacco per un’altra volta: rimessa laterale lanciata direttamente in area da Godano, Superchi prende bene posizione su Comandi e spiazza il pallone di testa, la palla termina la sua corsa sul secondo palo con Amerighi che osserva la palla entrare senza poter intervenire. 3-0 alla fine del primo tempo con l’Alberese che ora ha bisogno di un miracolo per rientrare in partita mentre il Follonica ha saputo sfruttare al massimo le occasioni create rischiando veramente poco in difesa con Giannoni Alessio mai chiamato ad un intervento. La seconda frazione si apre con l’Alberese che attua dei cambi alla propria formazione e spinge forte sull’acceleratore andando alla ricerca di un gol che ridarebbe morale e speranza; il gol arriva al minuto 7, Superchi tocca di mano un pallone dentro la lunetta dell’area concedendo una punizione in favore dei bianconeri, capitan Francalanci si incarica della battuta e calcia col destro in porta siglando la rete del 3-1, da rivedere il posizionamento della barriera da parte dell’estremo difensore biancazzurri. Prova a scuotersi il Follonica apparso molto sottotono nella ripresa e al 24′ avrebbe l’occasione di riportare a tre le reti di vantaggio sugli avversari ma GIannoni Lorenzo, andato a colpo sicuro col destro da ottima posizione, si vede respingere il tiro da Amerighi con un ottimo intervento d’istinto utile ad evitare un gol che avrebbe spento le già fievoli speranze dell’Alberese. Al minuto 27 della ripresa azione straordinaria di Simi in area di rigore che salta due avversari e prova a concludere di punta col destro ma trova sulla sua strada l’estremo difensore Giannoni che respinge, sulla respinta si accende una mischia ma nessun giocatore bianconero riesce ad insaccare. Commovente la seconda parte di gara che prova in tutti i modi a trovare il gol che riaprirebbe la partita senza però avere troppa fortuna con addirittura il Follonica che trova il gol del poker che spegne le speranze al 32′ quando Giannoni Lorenzo spacca in due la difesa, prova a concludere trovando un suer Amerighi che respinge, il pallone arriva sui piedi di Superchi che di sinistro insacca a porta sguarnita. Partita virtualmente chiusa con un Follonica cinico e spietato bravo a reggere l’urto con la spinta dell’Alberese e a colpire al momento giusto. Prova a trovare un altro gol l’Alberese prima della chiusura della partita con Patanè che al 40′ serve in profondità Cervetti, il numero 9 viene steso in area da Giannoni in uscita e Trafeli e l’arbitro Marconi indica il dischetto, Biagiotti è freddissimo e porta le reti della sua squadra a 2. Dura poco il doppio svantaggio perché solamente un minuto Mattioli serve in area di rigore capitan Lorenzo Giannoni che dopo un ottimo controllo spiazza Amerighi baciando il palo alla sinistra dell’estremo difensore. La partita non ha più nulla da dire con l’Alberese che saluta la competizione uscendo sconfitto per 5-2 dal Follonica che raggiunge a quota 4 punti in classifica la Nuova Grosseto mentre i bianconeri rimangono fermi a 0 punti. Nel girone D dunque, resta tutto aperto in ottica qualificazione.

Loading...



















Loading…

 










 

 

 

 



















Loading...

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.