Calcio Gavorrano Calcio Lega Pro Unica Primo piano Serie D

Vetrini a Gs: “Concentrati sullo Scudetto dilettanti. Per il futuro, invece…”

Vetrini

Grosseto Abbiamo raggiunto telefonicamente il dg gavorranese, Filippo Vetrini, uno dei principali artefici della storica promozione rossoblù in Lega Pro unica, per parlare con lui sia del recente trionfo che del futuro club minerario.

Filippo Vetrini

Filippo, ormai hai metabolizzato l’impresa compiuta dal tuo Gavorrano. Puoi dirmi in tutta onestà se hai sempre creduto nel successo finale?
<<Beh, posso dirti che, tenuto conto della stagione precedente, ho iniziato questa molto speranzoso di farcela. Una speranza che ha resistito anche quando, nel corso del campionato, abbiamo vissuto delle mini-crisi, perché abbiamo sempre dimostrato di essere la squadra più forte>>.

Cosa ti ha detto patron Mansi dopo il trionfo rossoblù?
<<Ovviamente si è congratulato con me con tutti noi. D’altronde, l’ing. Mansi è una persona molto generosa e prodiga di complimenti. A mio modo di vedere, la sua grande dote è quella di starci vicino nei momenti di difficoltà, perché farlo quando tutto va bene è fin troppo scontato. Credimi, un patron così lo vorrebbero avere tutti>>.

Quanto c’è di merito tuo e quanto di Bonuccelli in questa vittoria del campionato?
<<In tutta onestà, penso che i meriti vadano condivisi equamente tra tutti, non solo tra me e Vitaliano. Ognuno in questa società ha il proprio ruolo e sa cosa deve fare. Direi che il rispetto di queste regole fondamentali ci ha portato a vivere due anni eccezionali. L’augurio che ci facciamo è quello di proseguire>>.

Quando si parla di Us Gavorrano molti addetti ai lavori lo descrivono come una grande famiglia. È davvero così?
<<Sì, Yuri, il Gavorrano è davvero una grande famiglia. A parole, però, tale affermazione si spiega male. Abbiamo il nostro modo di fare calcio, diverso rispetto ad altre realtà più grandi e organizzate di noi. Insomma, facciamo un calcio diverso in maniera differente dagli altri e, visti i risultati, ne siamo orgogliosi. Senza modestia, posso e possiamo affermare che la nostra “ricetta” funziona>>.

Siete concentrati per l’inizio di questa poule Scudetto dilettanti oppure la testa è già al prossimo campionato in Lega Pro?
<<Non siamo concentrati, ma concentratissimi sull’obiettivo poule Scudetto. Si tratta di una competizione prestigiosa, che, come nostro costume, intendiamo onorare al meglio. Per quello che riguarda la Lp, invece, non ci penso troppo, se non per quello che concerne gli adempimenti burocratici. Proprio ieri a Firenze c’è stata una riunione con tutte le neo-promosse. Per il mercato e tutto il resto mi muoverò solo al termine della poule Scudetto>>.

Mi confermi che giocherete allo Zecchini di Grosseto?
<<Al momento, posso confermare solo che si tratta della nostra volontà. Per tale motivo, abbiamo presentato apposita richiesta al Comune di Grosseto e siamo in attesa di una risposta, ci auguriamo, positiva. Purtroppo, il Malservisi necessiterebbe di molte migliorie, per cui abbiamo deciso di chiedere ospitalità alla città di Grosseto, dove, tra l’altro, vivo. Insomma, spero che non ci siano intoppi e che l’amministrazione grossetana accolga la nostra istanza>>.

Parliamo di mercato. Alcuni giocatori della vostra rosa sono in prestito. C’è la volontà di provare a trattenere per almeno un altro anno elementi come Salvalaggio, Bruni e Giacomo Matteo?
<<Dipenderà dai club che ne detengono i cartellini. Nello specifico, l’Entella Chiavari e l’Empoli, che dovranno decidere come comportarsi rispettivamente con Salvalaggio e Bruni. Per Giacomo Matteo, invece, che è libero, vedremo>>.

Quale sarà il vostro obiettivo in Lega Pro e, soprattutto, quanti e quali big del gruppo attuale pensate di confermare?
<<Beh, la mia intenzione è quella di tenere tutti i big, perché credo meritino una chance in Lp per il loro comportamento in questo campionato e, per alcuni di loro, anche in quello 2015-16. Tuttavia, salendo dai dilettanti nei professionisti ci sono dei parametri economici che è necessario rispettare. In tal senso, dovremo venirci incontro per far coincidere la mia promessa in nome del club di trattenere i big e la volontà dei giocatori di rimanere. Quale sarà il nostro obiettivo in Lega Pro? Al momento posso solo dire che se di questi tempi non saremo qui a giocare avremo compiuto un altro miracolo sportivo. Di certo, l’obiettivo principale dovrà essere quello di avere il Gavorrano in Lega Pro anche nel 2018-19>>.

Un’ultima domanda: nello storico torneo riservato alla categoria Juniores, denominato Bruno Passalacqua, in corso di svolgimento a Grosseto, nella formazione del Gavorrano c’è il bravissimo Loffredo. La punta, in prestito dall’Fc Grosseto, ha addosso gli occhi di diversi club e ha fatto benissimo sia in D che al Torneo di Viareggio con la maglia del Perugia. Puoi confermarmi che anche voi tenterete di tesserare il ragazzo?
<<Il discorso Loffredo è molto particolare. Intendo dire che molto dipenderà dalla scelta che il ragazzo deciderà di fare dopo essersi consultato con i suoi genitori e il suo procuratore. Riccardo è ambito da tante squadre Primavera, ma a mio giudizio è già pronto e maturo per palcoscenici come quello della Lega Pro. Insomma, se il giocatore deciderà di fare ancora calcio giovanile, bene, mentre se opterà per quello professionistico allora ti confermo che io come Gavorrano gli formulerò una proposta. Tra l’altro, con noi potrebbe fare il professionista vicino casa, una possibilità che non tutti possono avere. In ogni caso, te lo ripeto, Loffredo deve sentirsi libero di scegliere la soluzione più adeguata alle sue esigenze>>.


Loading...
mm

Yuri Galgani

Giornalista pubblicista, è appassionato di calcio e statistiche sportive. Vanta esperienze e collaborazioni col Guerin Sportivo (al tempo diretto da Marino Bartoletti), Telemaremma, Tv9, Calciotoscano.it, Biancorossi.it, Vivigrossetosport.it, Tuttob.com e Pianetab.com. Si è occupato principalmente di Serie B e di Lega Pro e dalla passata stagione segue la Serie D. È co-autore del libro Cento passi nella storia, scritto in occasione dei 100 anni dell'Us Grosseto. Da novembre 2014 è il vice-direttore di Grosseto Sport.

Commenti

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



















Loading…

 










 

 

 

 



















Loading...

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.