Altri Sport Vela

Vela: tutti i risultati delle regate del fine settimana

Nella regata dei “Tre Golfi”, facente parte del campionato nazionale offshore riservato alle imbarcazioni di altura, la barca dello Yc Punta Ala, “Cippa Lippa rossa” di Guido Paolo Gamucci, ha conquistato il primo posto overall e si è imposta nella classe Irc. La regata partita da Napoli Santa Lucia si è snodata su un percorso che ha toccato Ponza, Isolotti Li Galli con arrivo a Capri. Oltre 70 le imbarcazioni partecipanti (suddivise nelle classi Orc e Irc) che si sono confrontate con condizioni atmosferiche molto variabili. “Cippa Lippa rossa” si è piazzata anche seconda nell’overall Orc. Ottima prestazione anche di “Mùzyka 2” di Simone Taiuti, ottava overall nell’Orc e sesta overall nell’Irc.

Il 20 e 21 maggio, organizzato dal Circolo Vela Talamone e dal Circolo Vela Libera Talamone col patrocinio del Comune di Orbetello, si svolgerà la undicesima edizione del Trofeo dei Reali Presidi di Spagna riservato alle classi Irc, Gran Crociera e Diporto. La regata sarà disputata nelle due giornate su differenti percorsi. Sabato 20, dopo il breafing in programma alle 10 nella sede del Cv Talamone, si regaterà da Talamone al Pozzarello con arrivo a Talamone per complessive 15 miglia con avviso di partenza alle 12, mentre il giorno dopo le barche partecipanti regateranno su un percorso su boe nel Golfo dell’Argentario per complessive 20 miglia con avviso di partenza alle 10. Seguirà, alle 18 la premiazione.

Nello specchio acqueo prospiciente il Puntone di Scarlino, si è svolgerà la seconda tappa della “Melges 20 World League European Division” organizzata dal Club Nautico Marina di Scarlino con la collaborazione di International Melges 32 Class Eurofleet. Alla manifestazione hanno partecipato 32 imbarcazioni in rappresentanza di 8 nazioni che hanno portato a termine sei regate (il peggior risultato era da scartare). La vittoria è andata a “Mascalzone Latino Jr” di Achille Onorato con 15 punti che ha vinto due prove collezionando anche un secondo e terzo posto oltre all’ottavo e al nono ottenuti nelle due regate finali. Alle spalle della barca vincitrice si è piazzato l’equipaggio della barca  polacca “Mag Tiny” dello skipper Krzysztof Krempec con 22 punti (33, 5, 1, 2, 1, 13) anch’esso vincente in due regate. Terza “Nika”, il Melges russo di Vladimir Propisikhin con 23 punti (2, 15, 3, 3, 6, 9).

Si è svolta la quarantesima edizione della Coppa Regina dei Paesi Bassi, riservata alle imbarcazioni d’altura con certificato Irc e Orc, organizzata dal Circolo Nautico e della Vela Argentario sotto l’egida della Fiv e dell’Uvai, col supporto del Marina Cala Galera, Porto Domiziano e il patrocinio del Comune di Monte Argentario su un percorso di circa 116 miglia con partenza da Cala Galera che ha toccato Talamone, Formiche di Grosseto, Montecristo e Giannutri con arrivo alla sede dello Yc  Porto Santo Stefano. Nella classe Irc il successo è andatoa “Pierservice Luduan” di Enrico De Crescenzo che ha preceduto sul traguardo “Durlindana 3” (prima in tempo reale) di Giancarlo Ganni e  “Quattrogatti” di Andrea Casini. Nell’Orc vittoria di “Luduan” davanti a “Durlindana 3” e “Streptease” di Riccardo Maria Serrano.

Ottima prestazione della squadra agonistica del Cnva formata da Ettore Botticini, Simone Busonero, Lorenzo Gennari e Filippo Ambrogetti che nel Polisch Match Tour  disputato in Polonia nelle acque di Stettino ha ottenuto un terzo ed un quarto posto nei due eventi in programma, entrambi di Grado 3. I giovani velisti argentarini, infatti, hanno partecipato a due impegni consecutivi regatando per 4 giorni in sfide molto impegnative anche perché si è veleggiato con vento freddo fino a 30 nodi. Al primo evento hanno partecipato undici skipper e Botticini si è piazzato terzo raggiungendo,dopo il round robin, le semifinali dove ha perso 3-1 con il futuro vincitore, il polacco Rafael Rawicki (vittorioso in finale con Patryk Zabroya), aggiudicandosi poi la fnae per il bronzo ai danni del danese Felx Jacobse, superato 2-0. Nell’evento successivo, vinto da Zabroja davanti a Marek Stanczyk, il team argentarino  si è piazzato al quarto posto cedendo nella “finalina” 2-1 al team di Kim Kling.Con questi risultati Botticini è salito al trentatreesimo posto del ranking mondiale (prima delle regate di Stettino era 55°), migliore italiano in classifica.  Crescono quindi l’attesa e le speranze per i campionati mondiali di Match race che si svolgeranno quest’estae a Los Angeles.E’ stato difficile regatare nelle fredde acque polacche – dice Ettore Botticini – ma a prescindere dall’ottimo risultato finale con un poco di fortuna ed esperienza in più potevamo accedere alla finale del secondo evento. Siamo l’equipaggio più giovane e più costante, e questo alimenta ancor più le speranzeperi continuare a ottenere degli ottimi risultati”. Il consiglio del Cnva ha messo in risalto la serietà e la dedizione con cui i giovani velisti hanno affrontato questa prima parte della stagione agonistica e sperano anche di ottenere nuovi importanti risultati, soprattutto in occasione dell’evento di Grado 2 che sarà ospitato a Cala Galera nel mese di ottobre.

Loading...



















Loading…

 










 

 

 

 



















Loading...

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.