Calcio

Ritorna il campionato. La Fiorentina aspetta il Bologna. Big match Napoli-Juventus

La serie A arriva alle sue battute finali dopo la lunga sosta per gli impegni delle varie nazionali, e lo fa con la sua giornata numero 30 e il big match tra Napoli e Juventus. Una gara che, a conti fatti, non è decisiva per la corsa alla scudetto, visto gli otto punti in più dei bianconeri che ormai pregustano la vittoria del titolo per la sesta volta consecutiva. Un torneo senza storia visto che le avversarie, in questi ultimi anni, non sono riuscite nell’intento di impensierire una squadra che in Italia fa il bello e il cattivo tempo. Nota a margine: la pausa nazionali ha messo ko Pjaca, giovane talento bianconero, che ha riportato la rottura del tendine del ginocchio. Per lui 6 mesi di stop. L’impegno in Europa, con la Champions League alle porte, non distrae i ragazzi allenati da Allegri, che al San Paolo vogliono mantenere alta la concentrazione nonostante un campo e un ambiente tutt’altro che facile.

Per la corsa a un posto in Europa League la battaglia è tra Lazio, Inter, Atalanta, Milan e Fiorentina, con quest’ultima che, come fanno notare anche gli esperti di scommesse sulla serie A, dopo un avvio spedito si è persa per strada. Solo un’impresa potrà consegnare un piazzamento a Sousa e ai suoi uomini, visto le 5 lunghezze che separano i viola dal settimo posto, al momento occupato dal Milan a quota 53 punti. Dopo la cocente eliminazione agli ottavi di Europa League contro il Borussia Mönchengladbach, alla Fiorentina è rimasto solo l’obiettivo di ritornare in Europa. Un periodo fatto di alti e bassi: solo nelle ultime 4 giornate il trend sembra essere tornato positivo, visto i due pareggi e le due vittorie nelle ultime 4 gare, che sono arrivate dopo la sconfitta contro il Milan, in una gara dal sapore di spareggio. Ora la sfida contro il Bologna dirà se la corsa è ancora viva o se i viola concluderanno questa stagione con più rimpianti rispetto alle cose positive. Lo stesso allenatore è sotto “processo”, reo di non aver dato, dopo due anni, un’impronta ben precisa al gruppo. La posizione del Bologna si era fatta molto pesante, e solo grazie alle ultime due gare, vinte entrambe, la squadra di Roberto Donadoni si è ripresa. Dall’inizio dell’anno, infatti, ben 7 sono state le sconfitte consecutive. Una gara dal sapore storico quella tra Fiorentina e Bologna, che negli anni ’60 ha

appassionato i tifosi di calcio. Sono 64 i precedenti tra le due squadre, con i viola nettamente avanti in fatto di successi, 35, contro i 13 dei bolognesi; 16 i pareggi.

Veniamo alla Roma, che se la vedrà in casa contro l’Empoli in un momento in cui Spalletti è messo in discussione. Non aiutano di certo le voci, sempre più insistenti, che lo vorrebbero in partenza alla fine del campionato verso la Juventus, cosa che ai tifosi giallorossi stessi non fa di certo piacere. La Lazio vuole mantenere il suo quarto posto meritato e farà visita a un Sassuolo ormai in caduta libera. Milan e Inter affronteranno, rispettivamente, Pescara e Sampdoria. I rossoneri non vogliono farsi distrarre dalle vicende societarie e si concentrano su una gara da non sottovalutare, mentre i nerazzurri vogliono riscattarsi dal pareggio contro il Torino, dopo una prestazione deludente.








Loading...

Loading...
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.