Terza Categoria

Coppa Provinciale, il Montiano stende il Ribolla 3-2. Cipriani alza il trofeo per la prima volta

RIBOLLA: Berti, Calisti (1’st Fabbri M.), Biondi, Marri, De Rose, Radi, Ceccarelli (29’st Gennai), Filippini, Guscelli, Cozzolino, Gabellieri (1’st Popovici). A disposizione: Calabrò, Fabbri L., Marignoni, Agostini. All. Guscelli.
MONTIANO: Marasà, Lorenzoni, Valentini, Tortoli, Riccardi, Ferrini, Merkoqi, Sforzi A. (30’st Sforzi L.), Ruggero (17’st Smajli), Sefa (39’st Piccini), Corridori (13’st Storelli). A disposizione: Vergari, Conti. All. Cipriani.
Arbitro: Schiavo di Grosseto.
Marcatori: 21′ rig. Sefa, 40′ Sforzi A., 30’st Cozzolino, 36’st Smajli, 45’st rig. Cozzolino.
Due calci piazzati nel primo tempo ed un guizzo di Smajili nella ripresa, regalano la Coppa Provinciale al Montiano. Il team di Cipriani vince per la prima volta nella sua storia la competizione, regolando per 3-2 un Ribolla sceso in campo con diversi difetti. I bianconeri di Guscelli infatti, non inganni il risultato, sono stati fuori gara per tutto il primo tempo, per poi tornare a galla a metà ripresa grazie ad un errore del portiere Marasà, ed accorciando ancora, col 3-2, a tempo quasi scaduto. Nel mezzo, una prova opaca, con una squadra spaccata in due, con Guscelli e Cozzolino isolati e lasciati soli al proprio destino. Il 4-4-2 del Ribolla non punge, fatica a costruire, ma soprattutto a consegnare palloni agli attaccanti. Di contro, il Montiano risponde con un 4-2-4 che in fase di non possesso diventa un 4-5-1, con Sefa prima punta, e con Andrea Sforzi e Tortoli nel primo tempo a dettare legge in mezzo al campo. Al 3′ Cozzolino ci prova da fuori di sinistro, ma la conclusione non crea problemi a Marasà, mentre al 6′ ed al 10′ Lorenzoni e Corridori si fanno vivi dalle parti di Berti. Il primo sugli sviluppi di un corner, la punta invece dopo una bella azione di Sefa. Al 21′ la gara prende la via di Montiano, con Ferrini atterrato in area di rigore sugli sviluppi di un calcio piazzato. Rigore e dal dischetto Sefa non sbaglia per il vantaggio del team di Cipriani. Il Ribolla prova a scuotersi, ma solamente con iniziative in solitaria di Cozzolino: al 23′ il bomber ci prova con un tiro cross, poi al 25′ quasi ammacca la traversa con una punizione bomba che si stampa sul montante difeso da Marasà. Un lampo nel buio per il Ribolla che continua però ad affidarsi ai lanci lunghi, mentre il Montiano cuce il proprio gioco, partendo da dietro. Al 40′ Calisti commette ingenuamente fallo su Corridori al limite dell’area. Sulla palla va Andrea Sforzi che calcia sopra la barriera e batte un Berti non del tutto incolpevole. Due a zero e buona notte? No, perché nell’intervallo Guscelli scuote i suoi, con i bianconeri che entrano in campo alzando il baricentro, ma spedendo troppo spesso la palla in avanti senza una logica ben precisa. Sforzi ci prova ancora su punizione, ma stavolta Berti c’è, poi però la formazione di Cipriani molla un po’. Il Montiano rinuncia ad Andrea Sforzi e Tortoli, sostituiti a metà ripresa, e la squadra fatica a tenere il passo dell’avversario. Al 30′ Guscelli ha il tempo di caricare e calciare in porta, Marasà si fa sfuggire il pallone e Cozzolino come un falco insacca il 2-1, riaprendo il match. L’entusiasmo del Ribolla però è effimero, visto come al 36′ Smajli segna dopo un presunto fallo a centrocampo di un compagno. L’attaccante tascabile si gira e punta la porta, calcia di sinistro e con l’aiuto di una deviazione trova il 3-1. Nel finale c’è tempo per una bella parata di Marasà su colpo di testa di Guscelli e per il rigore che Cozzolino trasforma al 45′ per contatto più che dubbio tra Guscelli e Riccardi.








Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.